LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Napoli. Imponente: Girolamini, troveremo una soluzione insieme con Garella
Gimmo Cuomo
Corriere del Mezzogiorno - Campania 4/4/2019

La responsabile del polo museale sui lavori invasivi
Intanto, il ministro Alberto Bonisoli sarà oggi in città

NAPOLI. Sarà il ministro per i Beni culturali Alberto Bonisoli ad avere presumibilmente lultima parola sulla spinosa questione della ristrutturazione del complesso monumentale dei Girolamini e, in particolare, sul congelamento della biblioteca, necessario, secondo quanto si legge nella relazione di accompagnamento al progetto esecutivo, firmato dal soprintendente Luciano Garella, che ha scatenato lindignazione dello storico dellarte Tomaso Montanari, ma che ha anche indotto la responsabile del Polo museale della Campania Anna Imponente ad inviare un esposto alla procura della Repubblica di Napoli.

Il ministro dovrebbe arrivare oggi nel primo pomeriggio nel capoluogo campano. Già da mesi nella sua agenda la partecipazione al Convegno mondiale dellindustria calzaturiera ospitato proprio nel Palazzo reale. Solo leventuale convocazione nello steso arco temporale del Consiglio dei ministri potrebbe trattenerlo a Roma. Al di là delloccasione specifica della sua visita, è presumibile che Bonisoli si esprima anche su quello che sta diventando, dopo le polemiche sul paventato spostamento delle Opere di misericordia di Caravaggio dal Monte di Pietà al Museo di Capodimonte, il nuovo fronte dei beni culturali a Napoli.

Ad appellarsi al ministro lassociazione Italia Nostra, che ha chiesto un intervento deciso per evitare lo sventramento del complesso dei Girolamini. Lintervento di valorizzazione del percorso di visita e restauro degli spazi monumentali della Biblioteca questa la dizione corretta prevede anche linstallazione di due ascensori, la creazione di un book-shop e la destinazione di unarea a bar-ristorante che verrebbe probabilmente gestito da privati.

È evidente che liniziativa di Imponente di scrivere alla Procura, con lei anche il direttore del complesso Vito De Nicola, non sia piaciuta affatto al soprintendente. La diretta interessata prova a minimizzare e a gettare acqua sul fuoco. Ma dietro le parole amichevoli e diplomatiche non è difficile leggere la contrarietà ad alcuni aspetti del restauro.

Del resto, nellinformativa inviata alla magistratura, la responsabile del Polo ha parlato chiaramente di interventi alquanto marcati, alcuni senzaltro invasivi. E, si sa scripta manent. Forse ammette bisognerebbe smussare i toni e fare in modo che le parole corrispondano realmente alle intenzioni. Ma poi ricorda la sua passione per la scrittura. Non scrivo solo di Storia dellArte, che resta comunque il mio interesse prevalente, sono dunque abituata a pesare le parole che devono essere adeguate alle circostanze ed esprime un profilo basso. Sostiene che i suoi rapporti con Garella sono ottimi e rivela: Non più di una settimana fa abbiamo avuto un incontro. E abbiamo deciso di rivederci per trovare una soluzione condivisa, credo che ne riparleremo la prossima settima. Sì, perché secondo Imponente la soluzione non potrà che nascere dalla condivisione della questione da effettuarsi intorno a un tavolo. Di fatto, resta perplessa su alcuni aspetti del progetto. Per esempio, sulla necessità di un ristorante allinterno del complesso monumentale. I Girolamini non si trovano nel deserto. Tuttintorno ci sono tanti locali che possono soddisfare le esigenze alimentari del pubblico. Ma subito dopo aggiunge: Gli oratoriani mangiavano, tanto è vero che cera un refettorio. Se si realizzasse qualcosa in sintonia con la tradizione si potrebbe il punto ristoro si potrebbe anche giustificare. Se invece si realizzasse una colonizzazione alimentare del complesso non sarei affatto daccordo. Per Imponente non sarebbe questa, insomma, la priorità. Io punterei decisamente alla fruizione della Chiesa e delle Pinacoteca. Quel luogo si deve considerare lepicentro di una zona, come quella del Duomo, già ricca di tesori artistici di inestimabile valore, un vero e proprio gioiello. Un pensiero finale per il ministro. Nel corso di una sua visita a Napoli, Bonisoli ha avuto parole di elogio per quelle persone, veri e propri eroi, che hanno salvato la biblioteca dalla scempio (la sottrazione di volumi preziosi che ha coinvolto anche lex direttore della Biblioteca Marino Massimo De Caro, ndr ). Si è sempre dimostrato molto sensibile alle meraviglie di questo luogo .



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news