LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Lecce. Il restauro di SantOronzo fa litigare i tecnici nanotech. Il Cnr finisce sotto accusa
Antonio della Rocca
Corriere del Mezzogiorno - Puglia 3/4/2019

In campo gli esperti milanesi. Non coinvolti i ricercatori leccesi

LECCE. Sono giunti da Milano per usare le nanotecnologie nel restauro conservativo della statua di SantOronzo, a Lecce, proprio in casa del Cnr Nanotec che nel campus Ecotekne ha una sede di 12 mila metri quadrati con oltre 200 ricercatori. Non solo: gli specialisti dellazienda lombarda 4ward360 hanno utilizzato tecniche e materiali che il Cnr possiede, secondo quanto spiega la direttrice del centro di ricerca salentino, Maria Losurdo. Non conosco la specifica tecnica dellintervento dice e comunque listituto di Lecce è normalmente integrato con il territorio, quindi, col il comune di Lecce, ma ho bisogno di guardare i termini della gara perché magari era un intervento particolare per il quale è richiesta una esperienza pluriennale in un determinato settore.

Ad illustrare cosa è stato fatto ieri a Lecce su una porzione della statua del santo patrono, oggetto di restauro da parte della ditta Colaci, è lamministratore delegato di 4ward360, Sabrina Zuccalà: Abbiamo applicato delle nanoparticelle sulla superficie del manufatto per far sì che rimanga intatta nel tempo. Si tratta di nanotecnologie appositamente create da noi ad hoc. Cè chi parla e chi fa i fatti, aggiunge poi lad dellimpresa milanese quando le si chiede se è sa dellesistenza del Cnr Nanotec a Lecce. Sarebbe bello poter collaborare con il Cnr unendo le forze, ma quello che manca è che le università ed i centri di ricerca si uniscano con le aziende sostiene Zuccalà e non creando start-up che non hanno esperienza, ma per far sì che i loro materiali possano arrivare alle persone. Finché luniversità studia ma non permette alle aziende di avvicinarsi, non ci sarà collaborazione e loro rimarranno fermi perché non hanno le risorse economiche necessarie. Noi collaboriamo con la Bicocca di Milano, con La Sapienza di Roma, con lUniversità di Palermo, con lUniversità di Trento, ma non con il Cnr che non ci ha contattati, nemmeno dopo il nostro comunicato stampa sul restauro a Lecce. Ci aspettavamo che almeno una università, un centro di ricerca, un privato del territorio ci chiamasse per proporre una collaborazione, invece niente. Se dicono che non ne sanno niente, vuol dire che sono chiusi allinterno del loro circuito e non aprono la mente, il che non significa essere stupidi, ma non propensi ad andare oltre, ad uscire dagli schemi, a migliorarsi.

Persino lambasciatore emerito dellUnesco, Ray Bondin, ha fatto sapere che occorre investire nellarte per preservarla utilizzando prodotti innovativi capaci di penetrare i polimeri che costituiscono le opere, che siano in grado di effettuarne una pulizia dallinterno e di stabilizzarne il materiale. Un campo, questo, in cui opera il Cnr Nanotec, come conferma Maria Losurdo: Ci sono diversi nostri istituti che lavorano in questo settore. Inoltre, in Italia sta nascendo una grande infrastruttura a livello nazionale proprio per la conservazione del nostro patrimonio culturale. In questo senso gli istituti di ricerca non sono insensibili al problema proprio a livello centrale. Sarà una infrastruttura con dei poli regionali. La statua del santo patrono di Lecce, rimossa dalla sommità della colonna di piazza SantOronzo, si trova ora nellandrone del municipio, dove sono in corso i restauri finanziati da alcuni sponsor. Lintervento conservativo parziale è stato eseguito gratuitamente dalla 4ward360 che si è detta disponibile a completare il lavoro una volta terminato il restauro. Ci siamo proposti noi alla ditta Colaci e loro hanno accettato la collaborazione - svela Sabrina Zuccalà - In questo modo cittadini e turisti potranno ammirare la statua integra anche nei prossimi anni. Siamo molto impegnati nel preservare i beni culturali nel mondo. Dopo le applicazioni di nanotecnologie sullEsercito di Terracotta in Cina, quelle sul relitto navale di Marausa, e questo sulla statua di SantOronzo, andremo a Malta per eseguire degli interventi sugli splendidi pavimenti in marmo della concattedrale di San Giovanni Battista, a La Valletta.



news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news