LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Venezia. Tre sistemi per proteggere San Marco. E nuove tecnologie per i musei civici
Elisa Lorenzini
Corriere del Veneto 17/4/2019

Beltrame: siamo tra i più avanzati al mondo. Campanile, il problema dellevacuazione

VENEZIA. Notre Dame come la Basilica di San Marco? A Parigi le fiamme si sono divorate in poche ore il capolavoro dellarchitettura gotica, in laguna i pensieri vanno ai mosaici bizantini e ai marmi della Basilica. E se succedesse qui? Il rischio zero non esiste ma la Basilica ha uno dei sistemi di protezione più avanzato al mondo rassicura lingegnere Davide Beltrame, responsabile per la sicurezza e membro della Procuratoria di San Marco cè un doppio sistema di rilevazione incendi a cui si aggiunge un sistema automatico di spegnimento. La protezione è stata fatta 15 anni fa ed è costata due milioni di euro. Cè un sistema allavanguardia posizionato in tutti i sottotetti, larea a rischio più elevato, tra le volte in muratura e il tetto in legno, che aspira laria e la analizza: in caso di fumo lancia immediatamente lallarme. In parallelo è attivo un sistema con rilevatore ottico, meno specializzati e che intervengono in un momento successivo. Cè poi un terzo sistema water mist ad acqua nebulizzata capace di occupare tutti i volumi e di soffocare lincendio. Abbiamo un doppio sistema, così se non si attiva uno, parte laltro aggiunge Non si sono mai azionati se non per motivi slegati a emergenze, ad esempio succede in sacrestia con lincenso. In caso di cantieri, che in basilica sono frequenti, si adottano stringenti misure di sicurezza: la sera viene staccata lalimentazione elettrica, e vengono messi a disposizione estintori. In più la basilica è collegata alla rete antincendio cittadina in 5 punti, una condotta arriva addirittura sul tetto.

Non ci sono sistemi antincendio, invece, nel campanile di San Marco, perché la struttura in mattoni e cemento armato ha un basso rischio. Il problema del campanile è nellevacuazione dei presenti confessa Beltrame se si blocca lascensore è stata costruita una scala che i vigili del fuoco possono montare alloccorrenza nel vano.

Destreggiarsi tra campanile e soprattutto nel labirinto della basilica non è facile, e lo è ancora meno in caso di emergenza, così entro lanno la Procuratoria sta organizzando dei sopralluoghi con le squadre dei vigili del fuoco per mostrare come sono fatte le strutture. Sono in ottime mani anche le undici sedi dei musei civici veneziani. Siamo tranquilli, tutte le nostre sedi hanno in ogni locale un rilevatore antincendio e un sistema di spegnimento o a gas inerte o di tipo hi-fog spiega la direttrice della Fondazione Musei Civici Gabriella Belli in più cè un presidio h24 e cè una dotazione interna con estintori e idranti predisposti nelle aree non espositive. Ma si sta facendo di più. Lamministrazione comunale ha stanziato 4,7 milioni di euro (di cui 3 provenienti dai fondi del Patto per Venezia) per ottenere il certificato prevenzione incendi per Museo Correr, Palazzo Ducale e teatro Goldoni: si tratta di installare nuove tecnologie di sicurezza tra cui porte taglia-fuoco e perfezionare alcuni sistemi di spegnimento automatico, e isolare alcune parti elettriche. Noi già abbiamo una certificazione con precise prescrizioni da parte dei vigili del fuoco, altrimenti non potremmo tenere aperti rassicura Belli questi sono interventi aggiuntivi che ci consentiranno di ottenere il massimo della sicurezza. Un tema che abbiamo molto a cuore è quello dei cantieri e delle ditte esterne che lavorano: per loro il responsabile della sicurezza compie accurate verifiche. Non sono interventi facili per edifici storici, ma i lavori saranno realizzati entro un anno.

Infine a proteggere la città dal fuoco cè la rete antincendio, ampliata negli ultimi due anni con sette milioni di euro di investimenti. In tutto la rete conta 52 chilometri di condotte e 760 idranti e sette centraline di pressurizzazione. Sono in arrivo, sono già partite le gare e lintervento è in corso di realizzazione, i lavori che porteranno ad altri 140 idranti e quasi 8 chilometri di rete. Si interviene nellarea Marciana, alle Zattere, a San Polo, Frari, Toletta, ai Tolentini e in zona Rio Novo.



news

10-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 10 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

Archivio news