LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Elton John curatore: avrà la sua galleria al Victoria & Albert, museo della regina
Paola De Carolis
Corriere della Sera 18/4/2019

LONDRA. Ha qualcosa come settemila fotografie, tra cui Lacrime di vetro di Man Ray, acquistata nel 1993 per 120 mila sterline un record da allora più volte ritoccato e la più importante raccolta di immagini al mondo sull11 settembre. Era forse inevitabile che una volta chiuso il capitolo delle tournée Elton John scegliesse di dedicarsi a quella che, dopo la musica, è la sua più grande passione. Grazie a una donazione importante, il cui valore non è stato precisato, il musicista si è assicurato una galleria del Victoria and Albert Museum che porterà il nome suo e del marito David Furnish e che, almeno inizialmente, sarà da lui curata.

Per Tristram Hunt, il direttore del museo, si tratta di una collaborazione straordinaria guidata da una stessa visione sullimportanza della fotografia come mezzo di comunicazione ed espressione artistica, nonché sulla necessità di introdurre larte a un pubblico nuovo. È anche laccento che il Victoria and Albert pone sulle scuole e la ricerca a entusiasmare John: Credo che insieme riusciremo a incoraggiare e promuovere artisti nuovi, oltre a collezionisti come me. Speriamo che il pubblico dopo aver visitato la galleria proverà lentusiasmo e lapprezzamento che ho provato io quando ho cominciato a collezionare.

Lamore per la fotografia è legato per Sir Elton al periodo in cui si disintossicò da alcol e stupefacenti, circa 30 anni fa. Ero nel sud della Francia con un gallerista di Los Angeles che a un certo punto cominciò a farmi vedere alcune foto di Herb Ritts, di Horst, di Irving Penn. È cominciato tutto così. È stato come aprire veramente gli occhi per la prima volta. In più, precisa, come dipendenza è molto più sana. A differenza di tanti collezionisti, tiene le sue opere in casa, o meglio nelle diverse dimore che ha nel mondo. Le guardo e mi danno una gioia enorme, un piacere profondo: ogni giorno mi sveglio e noto un particolare nuovo, tanto che la fotografia è diventata come una compagna di vita.

Lo stimolo

Ha iniziato la collezione 30 anni fa, mentre si disintossicava: È una dipendenza più sana

Nella Sir Elton John e David Furnish Gallery la prima mostra vedrà una sinergia tra le due collezioni, quella enorme del Victoria and Albert, dove sono stati spostati il centro nazionale per la fotografia e le sue 800.000 opere, e quella di Sir Elton, che contiene pezzi di grande valore come un originale del 1917 firmato da André Kertesz, un mito dellobiettivo, e centinaia di immagini di Man Ray, di Richard Avedon, Irving Penn, David Bailey, Cindy Sherman, Sam Taylor Wood ma anche il lavoro di fotografi emergenti: Sono autodidatta, leggo libri e seguo i concorsi, sono sempre interessato a cosa fanno i giovani, nella musica così come nella fotografia.

Fondato dalla regina e dal principe consorte nel 1852 e lattuale direttore ricorda con orgoglio che il suo spirito è populista fin dalla fondazione il Victoria and Albert è tra i musei più visitati al mondo grazie non solo a mostre come quella sui Pink Floyd, su David Bowie e su Christian Dior, ma anche a una ristrutturazione che si concluderà nel 2022 e che, come primo passo, ha reso lentrata più spaziosa e invitante. Il cantautore di Rocket Man vi trascinerà sicuramente una fetta di pubblico nuovo, come avvenne alla Tate in occasione della sua mostra A Radical Eye. In fatto di popolarità non ha rivali. Nel 2021 terminerà la tournée daddio: 300 spettacoli in 5 continenti.




news

03-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 3 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

Archivio news