LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Napoli. Incurabili, nuova inchiesta. Caccia alle risorse europee stanziate per il restauro
Titti Beneduce
Corriere del Mezzogiorno - Campania 20/4/2019

Indagine conoscitiva della Procura, al momento non ci sono inquisiti

Napoli. Non si indaga solo per capire che cosa abbia provocato il cedimento: dopo il disastroso crollo nel complesso degli Incurabili, la Procura vuole accertare anche che fine hanno fatto i soldi (tanti) stanziati per il recupero della Farmacia e della chiesa. Si tratta, al momento, di unindagine conoscitiva, cioè senza ipotesi di reato e senza indagati. Ma non è escluso che possano arrivare sorprese.

Grazie al progetto Unesco centro storico, erano stati stanziati fondi europei (Fesr) per un importo di 3,5 milioni che sarebbero dovuti essere impiegati attraverso la Regione per il complesso degli Incurabili. Allepoca della giunta Caldoro fu stampato anche un opuscolo dal titolo pomposo: La rigenerazione del centro storico di Napoli . Dalla chiesa di San Pietro a Majella a Castel Capuano, dal Tempio della Scorziata al complesso di San Paolo Maggiore: tanti i monumenti che, grazie a quei fondi, avrebbero dovuto essere riqualificati. Il progetto per il complesso degli Incurabili, in particolare, prevedeva il recupero dellantica Farmacia e degli spazi adiacenti, finalizzati allampliamento dellofferta di spazi positivi e per conferenze. Era previsto anche lallestimento di un museo delle arti sanitarie e di Storia della medicina. Il cantiere però non è mai stato aperto, i soldi non si capisce se siano mai stati sbloccati. La vicenda nelle scorse settimana è stata oggetto anche di polemica politica. Per questo motivo il procuratore aggiunto Giuseppe Lucantonio ha disposto verifiche.

Il crollo, che si sospetta dovuto a cattiva manutenzione, ha avuto conseguenze pesantissime: 21 famiglie sono state costrette a lasciare le loro abitazioni, giudicate a rischio dai vigili del fuoco; lospedale ha chiuso e i reparti di Urologia, Chirurgia, Medicina e Rianimazione, poi spostati con i loro pazienti allOspedale del Mare. La Farmacia-mueso, che custodisce una preziosa collezione di vasi cinquecenteschi, è a rischio di crollo. Unemergenza che Asl, Procura e Comune stanno cercando di affrontare. Nelle ore successive al crollo i pm hanno affidato a un pool di esperti il compito di verificare le condizioni statiche del complesso, sia per capire quali elementi abbiano provocato il dissesto sia per trovare le soluzioni; il pool è guidato dal docente universitario Luciano Nunziante, professore di Scienze delle Costruzioni, ed è composto anche da un architetto e da un geologo.

I consulenti della Procura, nei loro accessi, saranno accompagnati dalla polizia municipale, dai carabinieri e dai vigili del fuoco. Sono già iniziate le indagini geognostiche per la caratterizzazione dei terreni di fondazione del complesso e lapprofondimento ulteriore del quadro fessurativo, con lassistenza dei dipartimenti di Ingegneria della Federico II e sotto il controllo della soprintendenza ai beni archeologici. Nel frattempo i vasi e gli oggetti di valore custoditi nella chiesa di Santa Maria del popolo degli Incurabili sono stati trasferiti in unaltra ala del complesso monumentale, ritenuta sicura.



news

18-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news