LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Trento. Muse, il presidente è il filosofo Zecchi
Ma. Gio.
Corriere del Trentino 21/4/2019

La giunta ha scelto lex docente di estetica per sostituire Andreatta. Board, il Comune nomina Pacher

TRENTO. Cambio al vertice di un altro museo trentino. Dopo la scelta (non senza polemiche) del critico darte Vittorio Sgarbi alla guida del Museo darte moderna e contemporanea di Rovereto, la giunta provinciale nella seduta di questa settimana ha indicato anche il successore di Marco Andreatta alla presidenza del Museo delle scienze di Trento diretto da Michele Lanzinger. Al professore di geometria dellUniversità di Trento, in sostanza, subentrerà Stefano Zecchi, veneziano, ex professore di estetica allUniversità di Milano.

Ex assessore alla cultura del Comune di Milano tra il 2005 e il 2006 ed ex consigliere a Venezia, Zecchi è filosofo, scrittore e giornalista, conosciuto anche per le sue presenze al Maurizio Costanzo Show negli anni Novanta. Come nel caso di Sgarbi, anche Zecchi non percepirà alcun compenso per il suo ruolo di presidente del Muse.

Siamo certi è il commento del presidente della Provincia Maurizio Fugatti e dellassessore alla cultura e università Mirko Bisesti che le caratteristiche del professor Zecchi sapranno dare il giusto apporto alla mission del Muse che accanto al rigore scientifico unisce la vitalità di continue proposte capaci di mantenere alto il potenziale attrattivo di un museo che ha finora dato grandi soddisfazioni. Per questo ringraziamo il consiglio di amministrazione uscente porgendo nel contempo i migliori auguri a chi ora dovrà portare avanti la continua sfida delleccellenza. Ma non è stata solo la casella della presidenza del Museo firmato da Renzo Piano a essere coperta dallesecutivo provinciale nellultima riunione prima di Pasqua. La giunta ha nominato anche il secondo componente del consiglio di amministrazione di sua competenza. E, per rispettare la parità di genere, la scelta è caduta su una figura femminile. Si tratta della giornalista Laura Strada, già responsabile della redazione Rai di Trento: oggi Strada è caporedattrice della Tgr, coordina le rubriche nazionali della testata ed è autrice del rotocalco Il settimanale. Il suo nome, tra laltro, nelle scorse settimane era stato ipotizzato per la presidenza del Muse (laltro nome finito al centro delle indiscrezioni era quello di Alessandro Lunelli, responsabile di Tenute Lunelli).

La terza figura del nuovo board del Museo delle scienze arriva invece dal Comune di Trento. A rappresentare le istanze del capoluogo e dellamministrazione di via Belenzani nellorganismo del museo del quartiere delle Albere sarà un nome conosciuto non solo a Palazzo Thun, ma anche in Piazza Dante: la giunta del sindaco Alessandro Andreatta ha indicato infatti lex primo cittadino Alberto Pacher, ex vicepresidente della Provincia.



news

25-05-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 maggio 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news