LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Tutti in fila per Caravaggio e Canova. Trentacinquemila sbarchi a Ischia
Espedito Vitolo
Corriere del Mezzogiorno - Campania 23/4/2019

Città da sold out e Decumani paralizzati nonostante il maltempo. Diciottomila ingressi a Pompei

Stazioni del metrò sopraffollate, Anm chiude per unora Dante e Municipio. Vento, disagi a Capri

Napoli. Tre ponti praticamente uniti (Pasqua, 25 aprile, Primo maggio) e un assalto di turisti che non ha precedenti. Domenica e ieri, nonostante il tempo incerto e in qualche caso la pioggia, la città è stata da sold out. Impossibile passeggiare per via Toledo o per i Decumani. Lunghissime file davanti al Mann per la mostra di Canova e a Capodimonte per lesposizione su Caravaggio. Ma forse i tempi di attesa più lunghi si sono registrati per vedere il Cristo Velato nella cappella che fu del principe di Sansevero: oltre mezzora.

Non è un caso che Airbnb la piattaforma dedicata allospitalità extra alberghiera, per la prima volta ha inserito Napoli nella Top ten delle prenotazioni. Al settimo posto, per lesattezza e dopo gioielli darte come Cordoba, uno dei principali centri islamici sul continente europeo durante letà medioevale e LAvana della Cuba ritrovata. E i compagnia di Nizza, Granada e Vienna. Ma dopo anche la capitale della cultura, Matera. Per il sito gli arrivi rispetto allo scorso anno sono triplicati.

Ma purtroppo si sono registrati ancora disagi nei trasporti. A causa del sovraffollamento di passeggeri, le stazioni della Linea 1 della Metropolitana di Municipio e Dante sono state chiuse nel pomeriggio dalle 18 alle 19. La chiusura è stata necessaria per mettere in circolazione un altro treno oltre agli otto già circolanti e che nella giornata di Pasquetta stavano garantendo una normale frequenza festiva di un treno ogni 8-9 minuti. La decisione di Anm è dovuta al grande afflusso di napoletani e turisti nelle due stazioni, in particolare in coincidenza con la pioggia che si è abbattuta sulla città nel pomeriggio. Forte affluenza anche alla stazione di Toledo, con lafflusso di viaggiatori che è stato scaglionato in modo da evitare il sovraffollamento delle banchine di attesa.

Ma ecco un po di numeri: domenica il Museo Archeologico ha fatto segnare 3.500 ingressi. E a giudicare dalla fina di ieri mattina la stessa cifra è stata toccata a Pasquetta. Per Capodimonte, penalizzato dai trasporti e dalle navette che spesso giungono e partono vuote, il boom potrebbe avere cifre molto più alte. E invece ci si è attestati a intorno ai tremila visitatori domenica e 2.394 a Pasquetta.

Fuori città la Reggia di Caserta ha fatto registrare lunghe file e circa tremila ingressi. Il Vesuvio è stato tra le mete preferite a Pasqua dai turisti nonostante il tempo incerto: per lintera giornata sono stati 4.388 gli accessi al Gran Conoi. Sono molto soddisfatto di questi risultati, vuol dire che il lavoro di promozione che come Ente Parco stiamo svolgendo sta dando i suoi frutti dice il presidente dellEnte Parco Vesuvio, Agostino Casillo.

Oltre 35 mila passeggeri e 4 mila autoveicoli sono sbarcati nei tre porti dellisola di Ischia tra giovedì 18 e sabato 20 aprile. È il dato diffuso dal tenente di vascello Andrea Meloni, comandante della Guardia Costiera di Ischia che ha intensificato in queste ore il presidio dei porti dellisola al fine di assicurare un corretto flusso sia dei collegamenti marittimi che della viabilità portuale. I controlli - afferma Meloni - sono stati garantiti durante tutte le fasce orarie, con maggiori rinforzi di personale nelle ore di maggior afflusso, ed hanno visto la Guardia Costiera impegnata congiuntamente con la Polizia Municipale di Ischia.

Ieri sera però, a causa del maltempo, sono state soppresse tutte le corse degli aliscafi. Regolari invece le corse con le navi. Qualche disagio si è registrato a Capri dove nella giornata di ieri il mare è stato forza 4 con raffiche di vento fino a 40 nodi. I collegamenti con gli aliscafi sono andati a singhiozzo e, per paura di non poter rientrare, molti turisti hanno deciso un rientro anticipato. Il forte vento ha provocato il danneggiamento della tenda di una pensilina parasole nel porto di Capri, parzialmente divelta in prossimità dellattracco delle linee veloci. Ma nulla di più o di così grave come era stato annunciato da vari siti web meteorologici, polemizza ancora Federalberghi.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news