LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Bergamo. Gamec, Sos Kandinskij Fondi per il restauro
Daniela Morandi
Corriere della Sera - Bergamo 24/4/2019

Dalle indagini eseguite è emersa la necessità di pulitura, consolidamento pittorico e rimozione della vernice non originale

Da qualche giorno è di nuovo visibile nella sua armoniosa geometria, alla Gamec, tra le opere della raccolta Spajani. Spitz-Rund, olio su cartone realizzato nel 1925 da Wassilij Kandinskij ed entrato nella collezione museale nel 1999 grazie alla donazione di Gianfranco e Luigia Spajani, è il più importante dipinto dellautore russo, insieme a quello esposto a Ca Pesaro, precisa Lorenzo Giusti, direttore della Gamec. Dal museo il dipinto era assente da settembre, per indagini diagnostiche. Era stato trasferito al Centro conservazione e restauro La Venaria Reale. Le analisi scientifiche hanno fatto emergere delle criticità. La prima è lesistenza di una vernice inorganica stesa a posteriori sul dipinto, che stride con quella di natura organica originale. La vernice purtroppo irrigidisce la materia pittorica il che ha provocato lincrespatura della superficie spiega Fabrizia Previtali, responsabile delle collezioni della Gamec . La seconda criticità sta nellaver applicato allopera, di cartone, una tavoletta di legno. I due materiali confliggono, perché il legno necessità di maggiore umidità rispetto alla carta. Il quadro conoscitivo restituito dai restauratori ha dato maggiori informazioni sui materiali, con luso di diversi tipi di blu, verde e rosso, sulla tecnica di esecuzione e lo stato di salute dellopera. Fragile. È nata infatti lesigenza di metterla in sicurezza in un climabox, che ne mantiene costanti i parametri termoigrometrici. Grazie a questa struttura ora il dipinto, tra i più richiesti in prestito, può viaggiare contenendo i rischi di usura, dichiara Giusti, anticipando che in autunno il dipinto sarà prestato al museo di Groningen, in Olanda. Ma dalla prima campagna di studio sostenuta dalla Fondazione CRC della Cassa di Risparmio di Cuneo , è emersa la necessità di una seconda fase di intervento, focalizzata su operazioni di rimozione della vernice non originale, lindividuazione di metodi e materiali specifici per la pulitura, il consolidamento pittorico, la rimozione dei ritocchi alterati e lo smontaggio di uno o più listelli lignei perimetrali per studiare il supporto cartaceo e il tipo di vincolo presente con quello ligneo. Lanceremo una raccolta fondi per portare a termine il piano di restauro conclude Giusti . Nel frattempo, invito a venire a vedere il dipinto. Sarà lultima occasione per vederlo in questa veste. Lopera è viva, cambia. Il restauro ne risalterà laspetto materico. In questo lavoro Kandinskij abbandona il lirismo astratto per accostarsi alle figure geometriche. Spitz-Rund, ossia aguzzo-rotondo, è un campo monocromo, dove geometrie e linee si sovrappongono nello slancio verticale, in un dialogo tra forme, suoni e colori. Il triangolo è sempre giallo e risulta tagliente e imprevedibile, spiegherà lartista, paragonandolo al suono squillante della tromba. Il cerchio, invece, è figura semplice, complessa e misteriosa, simbolo delluniverso dirà Kandinskij , da associare al colore blu, profondo e puro, e al suono grave del contrabbasso o a quello profondo dellorgano.




news

20-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 20 settembre 2019

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news