LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Parigi. La foto in 3D che salverà Notre-Dame: "Ecco la mappa digitale per la ricostruzione"
ETTORE LIVINI
Repubblica, 25/04/2019

Le scannerizzazioni laser e le rilevazioni con fotogrammetrie fatte negli ultimi anni dagli archeologi "hi-tech" di Art Graphique & Patrimonie sono l'unica carta esistente precisa al millimetro di tetto e guglia della cattedrale. E la società è già al lavoro all'interno della chiesa per misurare eventuali deformazioni della pietra e dell struttura


Il futuro di Notre-Dame è già qui oggi. Archiviato nei computer della Art Graphique & Patrimonie (Agp), i medici digitali dei grandi monumenti (ultimo delicatissimo intervento del team quello sullarco di Palmira, in Siria), che conservano in memoria lunica radiografia precisa al millimetro esistente oggi del tetto e della guglia della cattedrale. La base da cui si potrà partire, anzi si è già partiti, per la ricostruzione. Un primo sopralluogo allinterno della chiesa labbiamo fatto con le autorità nei giorni scorsi per un check-up, spiega Chiara Cristarella, archeologa italiana che lavora assieme ad altri 25 super-esperti nella società fondata e guidata dallex-tagliapietre monumentali Gael Hamon. E lo scopo di questa ispezione preliminare spiega bene quanto è prezioso il materiale in mano alla Agp: la scansione laser, i rilievi in 3D fatti dalla società allinterno e allesterno di Notre-Dame negli ultimi anni hanno scattato una fotografia precisissima - come spiega Cristarella di come era la Cattedrale. E in questa fase dove è necessario valutare la stabilità delledificio per capire se lincendio ha fatto calcificare le pietre e se lacqua usata dai pompieri ha gonfiato travi o alterato la struttura, noi siamo in grado di dare tutto il materiale tecnico - dalle carte di deformazione alle ortoimmagini - per capire se ci sono state deformazioni o esistono patologie. Il tutto in tempi strettissimi, particolare importante per il presidente Emmanuel Macron che ha promesso la ricostruzione entro cinque anni.

Il gioiello della corona nel tesoretto della Agp è però la nuvola di punti, come la chiamano i tecnici, che ha consentito di ricostruire con precisione certosina una copia tridimensionale e numerica della struttura del tetto e della guglia (ricostruita da Agp nei filmati allegati a questo articolo). Un lavoro che abbiamo messo assieme con tanti piccoli interventi negli ultimi anni spiega Cristarella -. Abbiamo tutti i dati necessari per intervenire nella ricostruzione. Qualsiasi ingegnere, qualsiasi architetto o tecnico può scaricare il documento da un pc e dispone di un ritratto perfetto della vecchia Notre-Dame. Quanto basta, in teoria, per iniziare i lavori il giorno dopo con le carte già pronte dalla minima giuntura fino alla disposizione delle 1.300 querce centenarie che reggevano il tetto di piombo se si vuole ricostruirla identica o per utilizzare queste misurazioni come base per rifarla differente.
Quanto tempo servirà? Sono sufficienti i cinque anni indicati da Macron? IL vero problema sono le inchieste iniziali e il lavoro per la messa in sicurezza delledificio conclude Cristarella fatto questo passo, lobiettivo dei 5 anni può essere realistico.

https://www.repubblica.it/economia/2019/04/25/news/la_foto_in_3d_che_salvera_notre-dame_ecco_la_mappa_digitale_per_la_ricostruzione_-224745162/


news

18-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news