LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Zecchino. Lex ministro amareggiato: ora non fate di me un nuovo Marcello DellUtri
Gimmo Cuomo
Corriere del Mezzogiorno - Campania 27/4/2019

NAPOLI. Per sua ammissione, la vicenda giudiziaria e, soprattutto, lipotesi investigativa riguardante la presunta ricettazione, non lo lascia del tutto indifferente. E che stupore e indignazione sono in queste ore i sentimenti che prova in egual misura. Ma per lex ministro Ortensio Zecchino si tratta di moti dellanimo sotterranei, dissimulati dal proverbiale aplomb . Quando i carabinieri racconta sono venuti a casa mia, peraltro sono stati gentilissimi, ho chiesto solo una cosa: non facciamo diventare questa piccola vicenda un altro caso DellUtri.

Può spiegare la sua versione dei fatti?

Che dire? A monte cè un atto di generosità personale verso la cultura pubblica.

In che senso?

Il Centro europeo di studi normanni, da me fondato insieme con altri studiosi una trentina di anni fa, ha una biblioteca limitata, più o meno conta duemila volumi. Io, per ottenere il riconoscimento di Istituzione culturale di rilievo, ho messo a disposizione il patrimonio libraio personale, che supera i diecimila. Non si tratta di una donazione vera e propria. Ho messo online i titoli e perfino le fotografie dei libri in modo che chiunque possa chiedere di prendere visione dellopera. Pensa che se avessi detenuto libri di dubbia provenienza mi sarei comportato così?.

E come spiega allora l'accaduto?

Si è partiti dallequiparazione senza alcun fondamento dei libri sequestrati ad alcuni titoli sottratti nella biblioteca comunale Mancini, che ha vissuto traversie incredibili a partire dal terremoto dell80. Innanzitutto non cè identità tra i volumi, ma solo una compatibilità. Ma soprattutto, voglio ricordare che dei 27 libri sequestrati la maggior parte ha un valore molto scarso, sia dal punto di vista commerciale che culturale, spesso si tratta di tomi scompagnati di opere incomplete.

In ogni caso, come sono venuti in suo possesso?

Alcuni li ho ottenuti negli anni Settanta in seguito alla ripartizione di uneredità. Pensi che a me toccò un ventesimo di un quarto. Tra tanti volumi di scarso valore venni in possesso anche di un prezioso incunabolo (un libro stampato con caratteri mobili prima del 500, per questo detto anche quattrocentina). Di altri conservo il certificato di acquisto rilasciato dagli antiquari che me li hanno venduti.

Qualche preoccupazione?

Conto onestamente di chiarire tutto, il fatto è che in Italia i tempi della giustizia spesso sono lunghissimi. Ecco, nelle more, temo che il Centro studi possa ricevere qualche pregiudizio. Oltre a ciò, naturalmente penso alla mia reputazione.

È vero che molti bibliofili sono disposti anche al furto per ottenere il libro dei desideri?

Ci sono bibliofili e bibliomani. Da studioso del diritto acquisto solo volumi che suscitano un reale interesse culturale. Non mi sono mai fatto prendere dalla mania del possesso.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news