LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Con Felicori a Ravello nasce il Festivalsovranista
Vincenzo Trione
Corriere del Mezzogiorno - Campania 30/4/2019

Sarà laria che tira. Ma bisogna dare atto al Commissario del Ravello Festival Mauro Felicori di avere un naturale talento nel porsi in sintonia con lo spirito dei tempi. Nel 2015, lex ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini vara una riforma piuttosto spregiudicata, attenta soprattutto alla valorizzazione e al marketing e poco sensibile ai valori della tutela e della conservazione? E più realista del re lex funzionario del Comune di Bologna decide di trasformare la Reggia di Caserta in una sorta di parco a tema. Ora il clima politico è cambiato. Nella stagione del governo gialloverde, sempre più spesso si ripetono frasi minacciose, conservatrici e reazionarie come: Prima lItalia e gli italiani. E Felicori che fa? Con raro tempismo, sceglie di modificare radicalmente lidentità del festival da lui guidato in un momento strapaesano, rinnegando i sessantasei anni di storia del festival stesso.

Addio aperture internazionali. Addio presenze di rilievo mondiale. Infine, addio a programmi ambiziosi e competitivi, improntati allinterdisciplinarietà e alla contaminazione tra i linguaggi (arte, teatro, musica, danza, letteratura). Benvenuti in un evento che parole del suo ideatore aspira a farsi palcoscenico dItalia. Uno slogan, questo, forse efficace dal punto di vista mediatico. Che, tuttavia, non riesce a coprire un vuoto di contenuti, di idee.

Le ragioni di questo ripiegamento localistico? Certamente, non la riduzione del budget: rispetto alle precedenti edizioni, le risorse allocate dalla Regione Campania sono le stesse. Dunque? Il cartellone annunciato ieri che propone addirittura la performance del Gruppo Ocarinistico Budriese (!) rivela la fedeltà a se stesso di chi lo ha elaborato, il quale, negli anni alla guida della Reggia di Caserta, si è contraddistinto per un efficientismo misto a un certo populismo demagogico, spalancando le porte di quellarchitettura sontuosa a presenze come le eccellenze campane (dalla mozzarella al limoncello) e trasformando il sito vanvitelliano in un set per feste neo-cafone e in un brand commerciale. Insomma, la Reggia come un qualsiasi mall di provincia. In polemica con le presunte élite culturali, ree di non cogliere la qualità di questa strategia. A tale deriva Tomaso Montanari ha dedicato un severo ritratto-jaccuse uscito mesi fa sul Fatto Quotidiano.

Coerente con la propria filosofia (?), Felicori, insomma, ha ripetuto a Ravello un modello culturale già adottato a Caserta. E, privo di specifiche competenze artistiche, ha chiesto la (colpevole) collaborazione del Teatro San Carlo, per legittimare scelte di modesta qualità e di corto respiro.

Ci chiediamo: perché ridurre Ravello a un evento piccolo-piccolo, incapace di competere con realtà festivaliere come Spoleto?

E ancora. Con quale autorità Felicori ha avocato a sé la responsabilità di curare e di gestire da solo il programma di Ravello-2019? Il suo ruolo non è quello di Commissario, con lincarico di rivedere lo statuto, di seguire gli aspetti economico-organizzativi-gestionali e di avviare una seria attività di crowdfunding ? Non sarebbe stato più giusto e opportuno affidarsi a un direttore artistico o a uno staff di curatori (come in passato), per dar vita a un palinsesto in linea con il prestigio e con la vocazione del festival? Il punto, forse, è proprio questo. Non è Felicori ad aver sbagliato. Lerrore è di chi ha scelto una personalità come la sua, inadeguata per ruoli simili.

Lauspicio è che il presidente De Luca, in maniera decisa, possa intervenire presto. Con altre scelte. Con nomi diversi. Per fare in modo che Ravello-2020 non sia ingabbiata dentro la prigione di unanacronistica italiantà. E torni a farsi finestra sul mondo.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news