LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Notre dame e le altrechiese da ricostruire (come una parte di noi)
Giorgio Fozzati*
Corriere Fiorentino 30/4/2019

*Giorgio Fozzati Direttore della Scuola di Arte Sacra Firenze

Caro direttore, così mi parlava qualche tempo fa un maestro scalpellino dellOpera di Santa Maria del Fiore: Ricostruire Notre Dame? Vede lassù, sul contrafforte, sopra la cupola piccola? Questa colonnina tortile che abbiamo appena finito di scolpire andrà a sostituire quella ormai corrosa dal tempo e dalle intemperie. Abbiamo utilizzato lo stesso materiale, le stesse tecniche con cui fu fatta secoli addietro. E chi la vedrà? Nessuno, nessuno si accorgerà del ricambio. Avremmo potuto farla di resina, con uno stampo, in pochi giorni e con poca spesa. Invece no. E chi la vedrà? Nessuno. Anzi no, Qualcuno dal Cielo la vedrà e sarà contento del nostro lavoro. Mi ritorna in mente oggi mentre passeggio idealmente lungo la Senna, immaginando la ricostruzione della bella cattedrale di Parigi. Già perché nella nostra vecchia Europa non si costruiscono più cattedrali, casomai si fa manutenzione, quando ci si riesce senza far danno. Ma che significa ricostruire una cattedrale? Qual è il senso, quale il significato, di un restauro di questa portata? E perché nessuno ha fatto una colletta per le chiese distrutte nello Sri Lanka? Non sono da ricostruire anche quelle? A chi serve ricostruire Notre Dame? A che serve ricostruire Notre Dame? La riapriamo al culto con solenni celebrazioni? I parigini la riempiranno come i cingalesi, vivi e morti, riempiono le loro chiese distrutte? E le chiese distrutte in Siria? Le ricostruiamo anche quelle? Signor Pinault, signor Bettencourt, signor Arnault nello Sri Lanka con 1 milione ci costruiscono 3 chiese nuove: la facciamo una raccolta anche per loro?

Quando brucia una chiesa, non sono le mura che bruciano o il tetto che va in fiamme: è il cuore dei cristiani che perde un pezzo della casa di Dio, della casa di Dio tra gli uomini. Che questa chiesa si chiami grotta e sia a Betlemme, che sia la piccola chiesa dellospitaletto di San Salvador dove fu assassinato Oscar Romero o la meravigliosa Notre Dame è lo stesso: lo hanno testimoniato i tanti parigini raccolti in preghiera fiduciosa alla Madonna, la Madre di Dio, potente intercessore presso suo Figlio che è appunto il Figlio di Dio, il Verbo incarnato. E lo hanno fatto proprio qui davanti alle fiamme che si alzavano negli smartphone lungo la Senna. Quando è bruciato il teatro della Fenice a Venezia non cera un veneziano a pagarlo che pregasse san Marco di far smettere lincendio. Niente da fare: se una chiesa brucia, o crolla sotto lattentato cieco e furioso di gruppi estremisti, o diventa teatro di sangue innocente e santo, sta bruciando una parte di noi.

Ed è questa parte di noi che deve essere ricostruita se davvero vogliamo ricostruire Notre Dame e poi tutte le chiese bombardate, bruciate, oltraggiate. La ricostruzione va fatta dal popolo di Dio, cioè da quello che è veramente la Chiesa, dal greco ekklesía, assemblea, comunità dei fedeli. Così sono state costruite le grandi cattedrali, con il concorso di tutti i fedeli, non con il concorso delle archistar che sentenziano tetti in cristallo. Il vero patrimonio delle grandi cattedrali è la fede con cui sono state progettate e realizzate. Dunque i primi da ascoltare sono proprio i parigini che hanno trascorso la notte dellincendio in preghiera, le famiglie che abitualmente frequentano la Messa nella bella cattedrale, i sacerdoti che ne celebrano i sacramenti. Perché a che cosa serve una chiesa se non a pregare e a celebrare il mistero eucaristico? Così si costruiscono le Chiese, ieri come oggi, con il popolo di Dio che le rende pietre vive con la propria vita. Abbiamo unopportunità straordinaria per ridare fiato ai polmoni dellEuropa, per renderla nuova protagonista di una rinascita spirituale, e perciò creativa, artistica, umanistica. E visto che ci siamo, anche a costruire ponti verso i paesi martoriati dagli estremismi, aiutandoli a ricostruire, anche nella materialità, la casa di Dio con gli uomini.





news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news