LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Milano. Chiude lufficio turistico in Galleria: ogni giorno 400 richieste
Maurizio Giannattasio
Corriere della Sera - Milano 1/5/2019

Cè la Pietà di Leonardo?. Le gaffe allUrban Center

LUrban Center della Galleria saluta e ringrazia. Da ieri, dopo 18 anni di onesto lavoro è ufficialmente in pensione. Il suo posto è stato preso dal fratello gemello che si trova in Triennale ed è operativo dal primo marzo. Mancherà? Sicuramente mancherà una funzione di infopoint nella zona di massimo passaggio di turisti in Galleria tra piazza Scala e piazza Duomo. Ma basta spostarsi di pochi metri per raggiungere o quello di Palazzo dei Giureconsulti in piazza Mercanti o quello che aprirà tra poco a Palazzo Reale.

Al punto informativo in Galleria, la media di chi chiedeva informazioni anche surreali si aggirava intorno alle 400 persone ogni giorno. Mancherà meno se si pensa allaltra funzione svolta dallUrban Center che è quella di promuovere la città e il suo sviluppo. Dal 2001 a oggi gli spazi in Galleria hanno ospitato 170 mostre e 1.200 incontri pubblici. Qui sono stati esposti in anteprima i modellini dei grattacieli di Porta Nuova, Citylife e altri interventi urbanistici realizzati negli anni successivi. Da questo punto di vista il connubio con la Triennale è perfetto. Però la vera motivazione che ha portato al trasferimento dellUrban Center nel palazzo di viale Alemagna è squisitamente economica. I metri quadrati in Galleria rappresentano denaro sonante per il Comune. Si pensi che gli spazi occupati dallUrban Center sono stati aggiudicati tramite gara pubblica a Moncler per un canone annuo di 2,5 milioni di euro.

Torniamo al punto informativo e per evitare la parodia che è sempre in agguato (tipo Totò e Peppino in piazza Duomo) seguiremo testualmente e pedissequamente le richieste curiose dei tanti turisti (soprattutto stranieri) che hanno affollato la struttura in Galleria. Due studentesse inglesi al loro primo viaggio a Milano si sono rivolte alloperatore (che risponde in inglese, francese, tedesco, spagnolo e russo): Scusi, vorremmo avere informazioni sul Museo di Leonardo DiCaprio. La difficoltà è stata restare seri. Loperatore imperturbabile ha spiegato la differenza tra il genio rinascimentale e lattore americano e ha indicato dove si possono ammirare le opere dellartista. Altra variante leonardesca è quella che riguarda il Cenacolo. Buongiorno, mi sa dire dove si trova il cenone di Leonardo?. Perché a fare confusione non sono solo gli stranieri ma anche tanti italiani, come quella signora che ha chiesto orari e giorni di apertura per ammirare la mostra di Chanel a Palazzo Reale. Non era Chanel, era Chagall. Ancora. Scusi, dove posso vedere il Cenacolo di Michelangelo?. È uno degli svarioni top. Che si abbina allaltro: Dove si trova la Pietà di Leonardo?.

Se la storia dellarte è deludente, altrettanto si può dire della geografia. In questo caso, si tratta di due italiani che una volta arrivati a Milano si sono detti: ma perché non ci facciamo una bella passeggiata in spiaggia. E dove? Ma qui, a due passi non cè forse Milano Marittima? Va bene che cè uno stretto rapporto tra le due città, ma la distanza è misurabile esattamente in 311 chilometri. Meglio, molto meglio è andata a quella coppia americana che si è presentata con due biglietti ferroviari per Loreto, quando loro molto più semplicemente dovevano arrivare a piazzale Loreto.



news

18-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news