LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Roma. Colosseo, il terzo sfregio in sei giorni: in azione acchiappa-vandali armati
Messaggero, 03/05/2019

Tre sfregi in sei giorni. La conta si alza. E il Colosseo paga pegno. Ancora un caso di turista vandalo. Stavolta si è trattato di un ungherese di 29 anni, che ha inciso una grande T, grattando - con la chiave badge dellalbergo - per oltre dieci centimetri lantico travertino delle murature al piano terra dellAnfiteatro Flavio.

Ma di scritte ce ne sono tante, non credevo fosse vietato, ha provato a giustificarsi in un inglese stentato. Peccato che molte di quelle scritte risalgano, in realtà, a secoli fa, commentano con una punta di amarezza dal personale di custodia del monumento che ieri mattina intorno a mezzogiorno lha colto in flagrante. Il turista era con la fidanzata, e sperava di lasciare il suo nome impresso per sempre nella casa dei gladiatori. Il gusto vandalico è sempre quello. Feticismo misto a stupidità. E mancanza di senso civico aggiungono dal comando dei carabinieri di piazza Venezia, dove il giovane è stato portato, identificato e denunciato per danno aggravato al patrimonio.

LE MISURE
E la direzione del Colosseo ha reagito. Il piano anti-vandali è stato messo a punto nelle ultime ore ed è entrato subito in vigore. Maggiore controllo interno al monumento e una nuova forma di comunicazione interna che attenziona i turisti sui comportamenti vietati. Dal primo maggio, infatti, sono quasi raddoppiati i vigilanti privati (armati) in servizio allinterno del monumento, che si affiancano al personale interno di custodia e accoglienza. In tutto, lAnfiteatro Flavio può contare su un sistema di controlli basato su circa 50 unità fisse, dallapertura alla chiusura del monumento. Sono in servizio, infatti, 32 vigilanti privati, cui si aggiungono 7 custodi impiegati da Ales (la società in house del Mibac), più gli addetti alla custodia e vigilanza del ministero (tra le 7 e le 8 unità). È proprio lefficacia di questo sistema che ha permesso di intercettare lultimo caso di sfregio, spiegano. Ma si lavora anche sulla prevenzione. Da ieri, infatti, sono stati attivati gli altoparlanti in più lingue, che scandiscono lungo il percorso di ingresso che chiunque viene trovato a incidere, deteriorare, imbrattare il Colosseo sarà denunciato per danno al patrimonio. Gli avvisi sui divieti sono presenti da tempo sui pannelli lungo le transenne daccesso, ma nessuno li legge, denunciano dalla direzione. E che succederà ora a mister T? È libero, tornerà a casa, per il processo gli verrà mandata la notifica allestero - spiegano dal comando dei carabinieri - Verrà verosimilmente condannato tra qualche mese, poi, se dovesse tornare in Italia, gli verrà notificata la condanna penale e pecuniaria. Non è prevista una esecuzione allestero della condanna. Solo in caso di pene più gravi.

LA MOSSA
Contro i vandali, si muove anche il Campidoglio. La sindaca Virginia Raggi ha deciso di scrivere alle ambasciate estere per chiedere di tenere lontani i barbari già multati nella Capitale, che siano ultrà in trasferta con la passione degli scontri o turisti abituati allo sfregio dei monumenti. La missiva sarà spedita nei prossimi giorni, ma una bozza già circola negli uffici di Palazzo Senatorio. Lobiettivo è colpire tutti i cittadini che si sono resi responsabili di atti tesi a offendere il patrimonio storico, artistico e culturale della Capitale, o che hanno offeso il decoro della Città. Dora in poi saranno considerati dallamministrazione di Roma ospiti non desiderati. Linvito alle sedi diplomatiche: non fateli tornare. Facile a dirsi, difficile da mettere in pratica, in realtà. Nel testo, si ricorda poi che il centro storico di Roma è considerato patrimonio dellumanità dallUnesco e che è intenzione del Campidoglio segnalare ogni episodio, con nomi e cognomi dei sanzionati alle ambasciate di provenienza. Con le prime lettere, ogni rappresentanza riceverà un elenco dei cittadini a cui la Polizia locale ha spedito un verbale di contestazione. Il Comune creerà una black list dei vandali, in attesa che prenda corpo il Daspo anti-barbari concordato con il Viminale e che però deve ancora tradursi in una proposta di legge.

https://www.ilmessaggero.it/pay/edicola/colosseo_roma_vandalismo_turisti-4465408.html


news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news