LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Matera 2019, casse (quasi) prosciugate
Fabio Postiglione
Corriere del Mezzogiorno - Puglia 4/5/2019

La Fondazione ha già investito 40 milioni di euro: si tratta dell80% delle risorse

Mancano otto mesi alla fine di Matera Capitale Europea della Cultura e la Fondazione che organizza gli eventi ha già utilizzato l80 per cento delle risorse, circa 40 milioni di euro. Nella città lucana sono già stati organizzati spettacoli, incontri culturali e dibattiti. I fondi sono stati usati anche per limponente struttura di Matera 2019: quasi 30 milioni di euro sono stati stanziati dal governo.

Oltre l80 per cento dei fondi che aveva nelle sue casse è stato già impiegato o come dicono nella città dei Sassi, consumato. Questo significa che dei quasi 50 milioni di euro che erano stati messi a disposizione ben oltre 40 milioni sono stati impiegati in parte per organizzare limponente struttura e in parte per gli eventi messi in cantiere. Cento e passa iniziative che hanno arricchito la città Matera di spettacoli, incontri culturali, dibattiti e sponsorizzazioni. Non tutti però sono contenti e non tutti hanno avuto la possibilità di partecipare agli spettacoli. Primi tra tutti i materani che non sono riusciti a sfruttare il passaporto annuale, ovvero il ticket che al costo di 19 euro avrebbe dovuto consentire a tutti di poter essere parte attiva degli eventi in calendario. Ma le prenotazioni erano (e sono) possibili solo sulle piattaforme on line e questo ha creato non soltanto difficoltà per le registrazioni e la scelta dello spettacolo a cui partecipare, ma anche linevitabile tutto esaurito registrato nel giro di poche ore. A difesa della Fondazione cè da dire che a Matera strutture che possano ospitare grandi eventi non ce ne sono e la diatriba per lacquisto del teatro Duni (che consentirebbe alla città di avere quasi 900 posti in più) ne è la rappresentazione plastica. Tra Casa Cava, lAuditorium e Cava del Sole non ci sono più di 1200 posti.

Ma parliamo di numeri: da dove arrivano i circa 50 milioni di euro che ha in dotazione la Fondazione Matera - Basilicata 2019? Il grosso della fetta, pari a 30 milioni di euro, è arrivata dal Governo con un atto del ministero nel giorno della costituzione dellente con a capo Paolo Verri e Salvatore Adduce. Era il 17 ottobre del 2014, quando il Mibac con lallor ministro Dario Franceschini, mise mano al portafoglio. Della Fondazione ne fanno parte anche i vertici di provincia e regione Basilicata. E da questultima che arriva la seconda tranche di soldi: 10 milioni di euro che sono stati stanziati per lorganizzazione della struttura creatrice di un brand che ha fatto il giro del mondo. La lista dellorganigramma della Fondazione è lunga: ci sono cinque membri del consiglio di amministrazione, dodici del consiglio di indirizzo, quattro del comitato scientifico, tre revisori dei conti e un componente dellorganismo di vigilanza. Del cosiddetto team fanno parte invece 75 persone e ci sono manager, tecnici, assistenti, responsabili di marketing, digitalizzazione, web, comunicazione che hanno poi reso internazionale la figura della Fondazione e di Matera. Sette milioni di euro sono arrivati dagli sponsor privati, i tre maggiori, e altri 18 minori che hanno contribuito comunque a creare un salvadanaio per la Fondazione. Infine un milione di euro che è arrivato dalle casse del comune di Matera che però è impegnata nel progetto da un altro fronte e ha gestito, anzi gestisce ancora, circa 30 milioni di euro che arrivano in parte dalla Regione con fondi europei, e in parte direttamente dalla macchina comunale che a sua volta ha avuto soldi dellUnione con i Por. E come sono stati spesi tutti i soldi della Fondazione? Un milione è mezzo è stato impiegato per la cerimonia di apertura, 500mila per levento Circus, 1 milione per il progetto nella cava Paradiso chiamato Idea. Circa 1 milione per la mostra il Rinascimento visto dal Sud. E il resto? Sui bilanci della fondazione il centrodestra materano ha chiesto lintervento del neogovernatore Vito Bardi, che essendo presidente della Regione, è anche membro del consiglio. Ma Salvatore Adduce ha risposto che è tutto in regola e che la trasparenza ha sempre contraddistinto le operazioni dellente.



news

17-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 17 settembre 2019

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news