LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Matera 2019, casse (quasi) prosciugate
Fabio Postiglione
Corriere del Mezzogiorno - Puglia 4/5/2019

La Fondazione ha già investito 40 milioni di euro: si tratta dell80% delle risorse

Mancano otto mesi alla fine di Matera Capitale Europea della Cultura e la Fondazione che organizza gli eventi ha già utilizzato l80 per cento delle risorse, circa 40 milioni di euro. Nella città lucana sono già stati organizzati spettacoli, incontri culturali e dibattiti. I fondi sono stati usati anche per limponente struttura di Matera 2019: quasi 30 milioni di euro sono stati stanziati dal governo.

Oltre l80 per cento dei fondi che aveva nelle sue casse è stato già impiegato o come dicono nella città dei Sassi, consumato. Questo significa che dei quasi 50 milioni di euro che erano stati messi a disposizione ben oltre 40 milioni sono stati impiegati in parte per organizzare limponente struttura e in parte per gli eventi messi in cantiere. Cento e passa iniziative che hanno arricchito la città Matera di spettacoli, incontri culturali, dibattiti e sponsorizzazioni. Non tutti però sono contenti e non tutti hanno avuto la possibilità di partecipare agli spettacoli. Primi tra tutti i materani che non sono riusciti a sfruttare il passaporto annuale, ovvero il ticket che al costo di 19 euro avrebbe dovuto consentire a tutti di poter essere parte attiva degli eventi in calendario. Ma le prenotazioni erano (e sono) possibili solo sulle piattaforme on line e questo ha creato non soltanto difficoltà per le registrazioni e la scelta dello spettacolo a cui partecipare, ma anche linevitabile tutto esaurito registrato nel giro di poche ore. A difesa della Fondazione cè da dire che a Matera strutture che possano ospitare grandi eventi non ce ne sono e la diatriba per lacquisto del teatro Duni (che consentirebbe alla città di avere quasi 900 posti in più) ne è la rappresentazione plastica. Tra Casa Cava, lAuditorium e Cava del Sole non ci sono più di 1200 posti.

Ma parliamo di numeri: da dove arrivano i circa 50 milioni di euro che ha in dotazione la Fondazione Matera - Basilicata 2019? Il grosso della fetta, pari a 30 milioni di euro, è arrivata dal Governo con un atto del ministero nel giorno della costituzione dellente con a capo Paolo Verri e Salvatore Adduce. Era il 17 ottobre del 2014, quando il Mibac con lallor ministro Dario Franceschini, mise mano al portafoglio. Della Fondazione ne fanno parte anche i vertici di provincia e regione Basilicata. E da questultima che arriva la seconda tranche di soldi: 10 milioni di euro che sono stati stanziati per lorganizzazione della struttura creatrice di un brand che ha fatto il giro del mondo. La lista dellorganigramma della Fondazione è lunga: ci sono cinque membri del consiglio di amministrazione, dodici del consiglio di indirizzo, quattro del comitato scientifico, tre revisori dei conti e un componente dellorganismo di vigilanza. Del cosiddetto team fanno parte invece 75 persone e ci sono manager, tecnici, assistenti, responsabili di marketing, digitalizzazione, web, comunicazione che hanno poi reso internazionale la figura della Fondazione e di Matera. Sette milioni di euro sono arrivati dagli sponsor privati, i tre maggiori, e altri 18 minori che hanno contribuito comunque a creare un salvadanaio per la Fondazione. Infine un milione di euro che è arrivato dalle casse del comune di Matera che però è impegnata nel progetto da un altro fronte e ha gestito, anzi gestisce ancora, circa 30 milioni di euro che arrivano in parte dalla Regione con fondi europei, e in parte direttamente dalla macchina comunale che a sua volta ha avuto soldi dellUnione con i Por. E come sono stati spesi tutti i soldi della Fondazione? Un milione è mezzo è stato impiegato per la cerimonia di apertura, 500mila per levento Circus, 1 milione per il progetto nella cava Paradiso chiamato Idea. Circa 1 milione per la mostra il Rinascimento visto dal Sud. E il resto? Sui bilanci della fondazione il centrodestra materano ha chiesto lintervento del neogovernatore Vito Bardi, che essendo presidente della Regione, è anche membro del consiglio. Ma Salvatore Adduce ha risposto che è tutto in regola e che la trasparenza ha sempre contraddistinto le operazioni dellente.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news