LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Firenze. Un numero per entrare nel Memoriale (in ricordo del tatuaggio di Auschwitz)
Mauro Bonciani
Corriere Fiorentino 9/5/2019

Taglio del nastro allEx 3. Ai visitatori un depliant ricorda le cifre sulle braccia dei deportati

Tutti a visitare in silenzio il memoriale, accolti dal depliant con il proprio numero di matricola, per ricordarti che nei lager eri spogliato di ogni umanità, con la numerazione iniziata dal numero successivo a 174.517, il numero che fu tatuato a Primo Levi (il mio numero è stato 174.803). In tanti ieri sono accorsi in piazza Bartali per linaugurazione nel centro Ex3 a Gavinana dello spazio in cui è stato riallestito il Memoriale italiano di Auschwitz, dopo un accurato restauro. Il Memoriale era stata voluto dallAned, associazione nazionale ex deportati nei campi nazisti, e installato nel Blocco 21 del campo di sterminio in Polonia nel 1980 da dove è stato rimosso nel 2015 per la volontà del governo polacco di distruggerlo se non fosse stato tolto dal luogo in cui si trovava. E da ieri è tornato ad una nuova vita, con gli studenti delle scuole interlocutori privilegiati per le visite guidate e gratuite che iniziano già oggi, a cura di Muse. Il taglio del nastro e la cerimonia, cui ha partecipato anche il direttore degli Uffizi, Eike Schimdt, e Ugo Caffaz, animatore del Treno della Memoria, sono arrivati dopo laccordo tra Aned, Palazzo Vecchio e Regione Toscana ed una spesa di oltre 2,5 milioni di euro e la spirale del Memoriale, che si trava al primo piano, è preceduta da una mostra sulle deportazioni in Italia (in Toscana i deportati politici furono circa mille cui si aggiunsero quasi settecento ebrei). Questo Memoriale serve come segno di gratitudine verso Primo Levi, verso coloro che si sono battuti per dare la libertà al nostro Paese, per ricordare sempre cosa sono stati i campi di sterminio dei nazisti, come il fascismo ha contribuito insieme al nazismo alla Shoah ha detto il sindaco Dario Nardella Lopera serve perché i giovani sappiano che cosa porta con sé la guerra e la dittatura. E nei prossimi mesi sarà arricchita da strumenti multimediali. Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ci ha fatto un bel regalo ha svelato il presidente nazionale dellAned, Dario Venegoni Gli abbiamo chiesto di dare il patrocinio a questa installazione e lui ha deciso che ci manderà una targa in ottone per ricordare il momento in cui si ricolloca il Memoriale in questa nuova posizione. E spero che il Memoriale possa rimanere sempre a Firenze. E su Facebook Enrico Rossi, presidente della Regione, ha scritto abbiamo deciso di offrire a tutte le quinte classi delle scuole superiori della Toscana la possibilità di visitarlo. Perché nessuno possa dimenticare o dire di non sapere cosa sia stato il fascismo e il nazismo.



news

17-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 17 agosto 2019

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

Archivio news