LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Brugnaro, pressing su Bonisoli. Baratta resti alla Biennale
Fabio Bozzato
Corriere del Veneto 11/5/2019

Come sempre, è il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro a prendere la scena. Allinaugurazione del Padiglione Italia è seduto a fianco del presidente della Biennale Paolo Baratta, il Ministro dei Beni Culturali Alberto Bonisoli e il curatore, Milovan Farronato. Fascia tricolore delle occasioni ufficiali e completo di un azzurro brillante, il sindaco ringrazia tutti, ma in particolare Baratta: spero continui a fare del bene a Venezia, come ha sempre fatto. Non è casuale: questo è lultimo anno alla guida della Biennale, che in questi giorni sta festeggiando la 58ma Esposizione dArte, e non cè possibilità di un ulteriore mandato. Dunque: le parole del sindaco, che in altre occasioni sarebbero suonate di circostanza, qui rimbalzano come un esplicito endorsement. Il ministro fa suo il riconoscimento alla capacità di aver portato la Biennale a un prestigio di livello internazionale. Poi, interpellato sul rinnovo delle cariche, resta cauto: Sono fedele al principio di fare un passo alla volta, valutiamo tutto, cè tempo, si limita a dire con un sorriso sornione.

Brugnaro invece rilancia: Deciderà il ministro e spero vorrà ascoltarci. Da parte mia ho sempre avuto grande stima e ammirazione per Baratta: la città lo ringrazia per tutto quello che ha fatto sia per larte che per leconomia. Se lui fosse daccordo, sarebbe importante se rimanesse un altro po di tempo, il tempo che lui vorrà. Che cosa succederà non è chiaro, ma nel caso bisognerà mettere mano al decreto legislativo 19 del 1998 che impone il limite massimo di due mandati. Baratta, da parte sua, si eclissa e parla solo della capacità di scelta che il Paese ha maturato, nel fare sistema attorno allarte, come mai nel passato: anche se il Padiglione è dentro una macchina ministeriale, ha dimostrato una grande vitalità. Allora, benvenuti al Padiglione Italia. Chi è accolto da vera star è innanzitutto il curatore. Camicia con collo stile gorgiera e giacca rossa ricamata (sulle spalle campeggia la scritta Cassandra), un emozionato Milovan Farronato accompagna il ministro dentro il suo labirinto e gli mostra Né altra né questa, la trama di opere firmate Enrico David, Chiara Fumai e Liliana Moro. Il Ministro, alla fine della visita, si dice turbato: provo sensazioni forti, quasi di disagio. Il labirinto è unesperienza ricca e potente. E aggiunge: Questo padiglione rappresenta il Paese al massimo livello.Nel pomeriggio il ministro ha poi fatto tappa a Palazzo Grimani per inaugurare la mostra Meyecelium di Sandro Kopp, prodotta da Tendercapital.

Certo, un progetto sofisticato, quello messo in piega da Farronato. E così il sindaco ammette che gli è stato utile farselo spiegare e quando senti la storia che cè dietro, te la vorresti far raccontare ancora, perché a volte le letture sono più importanti delle opere. Risate. Ma le parole di Brugnaro rivelano la complessità delloperazione, la stratificazione di alfabeti, generazioni, sguardi che si intrecciano dentro. Vi invito a navigare dentro al labirinto e magari lasciarvi naufragare, dice Farronato. Non vi auguro di perdervi né di trovare voi stessi, sarebbe fin troppo banale continua Ma vi do un consiglio: dimenticate la necessità di trovare la via duscita, solo così riuscirete a vivere un tempo dilatato. È questa lesperienza autentica che si vive attraversandolo. Allora ci si può rendere conto di essere seguiti dalle voci, dai segni e dalle orme visive di Chiara Fumai, scomparsa due anni fa dopo aver fatto irruzione nel mondo dellarte con il suo approccio radicale alla performatività e alle messe in scena. Si fa i conti con le presenze scultore di Enrico David e il suo archivio di creature ibride. E infine si rende omaggio a Liliana Moro, con le sue installazioni ironiche e quel suo giocoso e smarrito ammonimento al neon: Né in cielo né in terra. E poi tutti e tre trovano agganci e inciampi per incontrarsi. Abbiamo bisogno di farci interrogare dallarte contemporanea commenta il Ministro E abbiamo bisogno di lasciarla libera di esprimersi fino in fondo.



news

02-06-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 2 giugno 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news