LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Marino. Recuperato a Marino il quadro trafugato a Napoli raffigurante San Nicola di Bari
Castelli notizie 17/05/2019

Il prezioso quadro rappresentante San Nicola di Bari è tornato a casa. L’opera, trafugata nel 1992 dalla
chiesa “Santa Maria in Cosmedin” di Napoli, è stata ritrovata grazie alla segnalazione di un antiquario a Marino.

Era dicembre del 2018 quando un imprenditore, di mezza età, antiquario della zona dei Castelli Romani, comunicò al luogotenente Simmaco Vigilante, comandante della stazione carabinieri di Marino, di aver acquistato qualche tempo prima un prezioso dipinto su legno rappresentante San Nicola di Bari. Lo stesso effettuò delle ricerche sul sito del Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale, e scoprì che tale opera d’arte risultava nel bollettino dei reperti trafugati.

Così i militari di Marino, si sono subito messi al lavoro, dopo aver preso in consegna il dipinto, è stata avanzata richiesta al nucleo carabinieri tutela patrimonio culturale di Napoli, tendente ad accertare l’eventuale provenienza illecita del dipinto olio su tela di autore anonimo del XV secolo, raffigurante appunto “San Nicola di Bari”, acquistato per l’importo di 200.000 euro dal noto antiquario. A seguito del controllo, effettuato mediante l’ausilio della Banca Dati dei Beni Illecitamente sottratti gestita dai carabinieri, è stato accertato che il dipinto era parziale provento di furto perpetrato da ignoti il 2 marzo 1992 in danno della chiesa “Santa Maria in Cosmedin” di Napoli.

Approfondite indagini hanno permesso di deferire alla Procura della Repubblica di Roma due persone resesi responsabili della ricettazione dell’opera d’arte, due romani di mezza età, che gestiscono un antiquariato in centro. L’opera è stata riconosciuta autentica ed appartenente alla citata chiesa a seguito di approfondito esame tecnico svolto da funzionari della Soprintendenza A.B.A.P per il Comune di Napoli.

Il dipinto di importantissimo valore storico, artistico, culturale, era anche pubblicato sul bollettino delle ricerche “Arte in ostaggio” n. 17 alla pagina n. 42. L’opera d’arte è stata così nel dicembre scorso recuperata dai carabinieri della stazione di Marino ai Castelli Romani, tra Marino e Grottaferrata, presso la villa dell’imprenditore che l’aveva acquistata regolarmente qualche mese prima, presso il noto rivenditore di antiquariato romano.

L’opera una volta recuperata dai militari è stata presa in consegna dal comando tutela patrimonio culturale dei carabinieri di Napoli ed ora è in mostra al museo storico artistico della fondazione di Villa Rufolo a Ravello in provincia di Salerno nell’ambito della mostra sui reperti archeologici e le opere d’arte recuperate dai carabinieri del TPC (Tutela Patrimonio Culturale ).

Grande soddisfazione da parte della Soprintendenza ai Beni Culturali, quando hanno visto i carabinieri di Marino riportare ai colleghi di Napoli la preziosa opera d’arte dall’inestimabile valore storico e artistico. Al luogotenente Simmaco Vigilante ai suoi militari e ai colleghi del TPC sono andati i complimenti e i ringraziamenti dei vertici della Soprintendenza ai Beni Culturali e Belle Arti di Napoli per l’importante ritrovamento storico.

https://www.castellinotizie.it/2019/05/17/recuperato-a-marino-il-quadro-trafugato-a-napoli-raffigurante-san-nicola-di-bari/


news

22-07-2021
Corte costituzionale: sentenza su beni paesaggistici

20-07-2021
Piano strategico grandi progetti beni culturali: raccomandazioni sul decreto per la rimodulazione 2020

18-07-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 Luglio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

Archivio news