LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Riapre il Castello di Moncalieri e i privati adottano le sale
Massimo Massenzio
Corriere della Sera - Torino 15/5/2019

Intesa tra Comune e carabinieri, iniziano gli interventi di ristrutturazione

Mentre il ministero dei Beni Culturali continua a tenere chiusi gli appartamenti reali, l’Arma dei carabinieri ha deciso di aprire per la prima volta al pubblico gli spazi militari del Castello di Moncalieri. Grazie a un protocollo d’intesa firmato con il Comune, infatti, turisti e scolaresche potranno visitare luoghi finora sconosciuti come il Salone della Regina, la Cavallerizza, le foresterie e gli infernotti. Ma anche le sale dell’ufficio comando – dove è custodita la bandiera di guerra del Primo reggimento Piemonte – la piazza d’Armi e il giardino «all’italiana». In cambio l’amministrazione comunale investirà circa 100 mila euro all’anno per interventi di manutenzione e ristrutturazione che garantiranno la possibilità di scoprire nuove aree della residenza sabauda attualmente inagibili.

Il sistema della «permuta» potrà essere utilizzato anche dai privati per eventi a sfondo sociale, culturale e artistico, compatibili con le attività che si svolgono all’interno della caserma. La firma del protocollo allontana – forse definitivamente – l’ipotesi del trasferimento del reggimento in corso Brunelleschi, a Torino.

«L’Arma ha la cittadinanza onoraria di Moncalieri e un rapporto molto stretto con il territorio – commenta il sindaco Paolo Montagna – Da oggi il Comune ha la possibilità di rendere il Castello fruibile e più sicuro. Mi auguro che questo accordo sia un prologo alla risposta che stiamo attendendo dal Mibac per una riapertura completa».

L’area museale rappresenta solo il 3% della superficie del maniero, ma comprende capolavori come gli appartamenti di Vittorio Emanuele II, Maria Letizia e Maria Clotilde. Dopo l’incendio del 2008 sono stati spesi 4 milioni di euro per i restauri, ma attualmente le visite sono sospese per mancanza di personale: «Il Comune ha già dato dimostrazione di poter sopperire a questa carenza. Dal Consorzio delle Residenze Sabaude arrivano parole rassicuranti ora speriamo che il Ministero faccia seguire anche i fatti. Nelle more, grazie alla disponibilità dei carabinieri, il Castello non resterà chiuso».

A luglio partirà anche il primo lotto dei lavori all’interno del parco di 10 ettari, che il Comune ha acquisito dal demanio militare. Gli interventi costeranno complessivamente 600 mila euro e prevedono, nella seconda e terza fase, il recupero della Torre del Roccolo, la Casa del Vignolante e Villa Billier, che potrebbero ospitare ristoranti, bar e attività di servizio. L’obiettivo è trasformare una «foresta inaccessibile» in un parco urbano con fontane, laghetti, stagni e aree relax con sdraio e chioschi.

Per completare il piano di valorizzazione saranno necessari almeno 5 anni, ma per il momento il Castello potrà riaprire i battenti grazie a un accordo che non ha precedenti in Italia: «Del resto questa è l’unica caserma patrimonio Unesco – conferma il colonnello Stefano Russo, comandante del reggimento – Abbiamo la fortuna di lavorare in un luogo straordinario e vogliamo condividerlo con i cittadini. Ogni venerdì ci saranno le visite con la scolaresche e i privati potranno stipulare contratti di permuta che permetteranno di riaprire luoghi chiusi da troppo tempo». Gli interventi di ripristino riguarderanno la balaustra del giardino e anche i sotterranei risalenti al tredicesimo secolo, mai aperti al pubblico. Si pensa anche a un sistema di «adozioni» di alcune aree, ma per il momento è solo di una suggestione. Decisamente più concreta è la data del 2 giugno come prima apertura al pubblico, mentre il 16 giugno il Castello ospiterà l’arrivo delle «Maratone reali»



news

28-08-2021
Allarme Archivio Centrale dello Stato. La petizione disponibile su change.org

22-07-2021
Corte costituzionale: sentenza su beni paesaggistici

20-07-2021
Piano strategico grandi progetti beni culturali: raccomandazioni sul decreto per la rimodulazione 2020

18-07-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 Luglio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

Archivio news