LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Firenze. La Specola del Granduca, 15 mesi per il restyling. Ma il museo non chiuderà
Antonio Passanese
Corriere Fiorentino 19/5/2019

I pavimenti traballano. Sui muri ci sono vistose macchie di muffa a causa delle infiltrazioni e dei solai da rifare. Qua e là, a terra, ci sono calcinacci. Le teche risentono lusura del tempo. E destate è quasi impossibile portare fino in fondo un tour, perché le sale alcune delle quali chiuse da tempo immemore si trasformano in un hammam. Questo è il Museo della Specola oggi: la più importante esposizione di storia naturale italiana, e il primo museo scientifico dEuropa aperto al pubblico, visitato, ogni anno, da circa 70.000 persone, per lo più famiglie e studenti.

Ma le cose stanno per cambiare. Certo, ci vorrà almeno un anno e mezzo di lavori, 450 giorni per la precisione, ma alla fine del 2020 la Specola avrà un volto completamente nuovo. O meglio, sarà molto simile a quel museo voluto e istituito nella seconda metà del settecento dal granduca Pietro Leopoldo, anticipa il professor Marco Benvenuti, presidente del Sistema Museale di Ateneo dellUniversità di Firenze. Già, perché tra fine giugno e gli inizi di luglio è previsto linizio del cantiere che trasformerà il museo di via Romana in un grande campo di lavoro. Benvenuti però ci tiene a sottolineare che la Specola non chiuderà alle visite. È presumibile che non sarà possibile accedere liberamente a tutte le collezioni nel periodo dei lavori ma garantiremo laccesso anche se in modo limitato.

Il museo, insomma, rimarrà fruibile solo in parte e solo nei prossimi giorni si deciderà nel dettaglio cosa tenere aperto e come, con un cantiere che dovrà comunque evitare la chiusura del museo di cui si parlava da mesi e che adesso lAteneo ha invece deciso di scongiurare. A dimostrazione di questo lUniversità ha scelto di inserire nel bando la cui aggiudicazione è prevista in questa settimana , un punteggio preferenziale per la ditta che garantirà durante gli interventi strutturali, dei percorsi relativi allaccoglienza e alla gestione dei visitatori e al funzionamento della sezione museale e della collezione ornitologica.

Siamo riusciti a intercettare, tramite la Regione Toscana, dei fondi europei che ci hanno consentito di mettere in programma una gara per la rimodernare il museo che ora ha più di 200 anni. La nuova Specola avrà impianti di climatizzazione e riscaldamento ultra tecnologici e una risistemazione parziale perché pensiamo di alloggiarci, come ai tempi di Pietro Leopoldo, le collezioni di mineralogia, attualmente sistemate in via La Pira, aggiunge Benvenuti.

Il finanziamento della Regione ammonta a 3,5 milioni di euro a cui vanno ad aggiungersi altri 1,5 milioni di fondi diretti dellUniversità: 5 milioni che saranno utilizzati, tra le altre cose, per il restauro e la manutenzione di Palazzo Torrigiani (la sede del museo), per la riqualificazione dellingresso e del loggiato, per la realizzazione degli impianti interni elettrici, per nuovi bagni e per opere strutturali speciali che dovrebbero riguardare il trasferimento della biglietteria e del desk informazioni dal secondo piano al piano terra. Nei 450 giorni di cantiere il Museo di Storia Naturale di Firenze ha in programma anche lorganizzazione di una mostra temporanea che porterà per almeno un anno alcune dei suoi pezzi più importanti in un luogo (ancora da definire) diverso da via Romana.

Insomma, il grande restyling della Specola, annunciata anche nel 2017 dal suo presidente, Guido Chelazzi, è ormai in dirittura finale e sta per iniziare, rinnovando senza snaturarlo uno dei musei più famosi e caratteristici di Firenze, il gioiello del sistema museale dellAteneo assieme al poco conosciuto museo di Etnologia di via del Proconsolo. Ciò che turisti e fiorentini avranno davanti agli occhi alla fine del 2020 sarà un museo che, pur conservando le sue caratteristiche storiche e scientifiche, sarà proiettato nel futuro come lo sono quelli, per esempio, di Londra e di Parigi.



news

17-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 17 settembre 2019

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news