LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Napoli. Madre, il museo «deturpato» dai rifiuti non raccolti nelle strade
Corriere del Mezzogiorno - Campania 21/5/2019

Iniziative culturali, ma fuori è il degrado. E inizia «Un’altra Galassia»

Napoli. Non si tratta dell’uso espositivo, estetizzato e provocatorio, dei rifiuti come accadeva negli anni ’50 e ’60 nelle opere di Rauschenberg o degli altri esponenti del movimento New Dada.

Quella ammucchiata a terra in via Settembrini, sulle scale che delimitano la facciata laterale del Museo Madre, tempio dell’arte contemporanea in Campania, è vera e propria immondizia, scarti reali della zona accumulati e non ritirati con regolarità. Un biglietto da visita per napoletani e turisti, attratti dalle opere di Fabre o di Clemente, che probabilmente non si ritrova nei pressi di nessun museo al mondo. La denuncia è partita dai rappresentanti dei Verdi, Francesco Borrelli (consigliere regionale) e Marco Gaudini (consigliere comunale) sabato in occasione della contemporanea «Notte europea dei Musei», una prestigiosa manifestazione internazionale. «La situazione è inaccettabile - hanno sottolineato i due consiglieri -, che va sanata evitando per sempre questo scempio. L’ingresso del Museo Madre di Napoli non può diventare infatti una discarica a cielo aperto. Perché non è possibile che una delle strutture più importanti e visitate della città si sia di fatto trasformata in luogo per lo sversamento di rifiuti di ogni tipo: sacchetti di plastica, carta, organici e addirittura mobili distrutti. Non possiamo permettere che, a causa di questi delinquenti incivili, i pregiudizi su Napoli aumentino e restino impressi nella mente di troppi». «Quelle scale – ha denunciato poi la presidente della Fondazione Donnaregina, Laura Valente - sono state ripulite dopo la denuncia, ma la situazione è ritornata la stessa in poche ore. E quindi ringrazio di cuore il consigliere Borrelli per aver dato eco alle denunce che da oltre un anno il museo Madre fa ogni giorno al Comune e all’Asia senza ricevere alcuna risposta. Più volte la sottoscritta e il direttore Andrea Viliani, insieme allo staff del museo e ad alcuni artisti ospiti, sono stati costretti a togliere con le proprie mani i cumuli di immondizia dalle scalette laterali adiacenti l’ingresso del museo. E spero che questa risonanza mediatica porti finalmente le autorità ad intervenire per cancellare definitivamente lo scempio perpetrato ai danni della città in uno dei luoghi simbolo del patrimonio culturale della Regione Campania. Altrimenti saremo costretti ad organizzarci da soli, amaramente consapevoli della totale inerzia delle autorità competenti».

E dire che in questo periodo più che mai la struttura della Fondazione Donnaregina per le Arti Contemporanee è stata sede di eventi importanti, come ad esempio l’Happy Earth Days 2019, l’incontro col critico americano Drew Hammond, le celebrazioni mondiali del centenario dalla nascita di Merce Cunningham, fino alla visita ufficiale del Presidente della Camera dei deputati Roberto Fico, il 10 maggio. Per non parlare poi della consueta attività museale, delle continue iniziative didattiche rivolte ai più giovani e dell’imminente manifestazione «Un’altra Galassia», festa del libro con reading, evocazioni d’autore e dialoghi, fissata dal 24 al 26.



news

25-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news