LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Brescia. Parco Romeda in Castello: cè il progetto
Alessandra Troncana
Corriere della Sera - Brescia 22/5/2019

Il Consiglio di amministrazione di Fondazione Brescia Musei sta mettendo a punto il progetto per la realizzazione in Castello del parco Romeda, con le opere lasciate da Bruno Romeda alla Fondazione.


Gli alfabeti di metallo che scolpiva nel suo studio, le ceramiche di Picasso e i disegni di Anish Kapoor affastellati in salotto, i libri e ogni metro quadro del suo casale di Opio, in Provenza: oltre a 5 milioni di euro netti, Bruno Romeda (morto a febbraio 2017) ha lasciato a Brescia Musei anche la sua villa (che sarà messa in vendita senza fretta) e la sua collezione. Unica condizione: la fondazione deve spendere ogni centesimo delleredità per creare unalcova in cui valorizzare larte contemporanea e le stesse opere dellartista.

Il parco Romeda, con il cronoprogramma e dettagli vari ed eventuali, era allordine del giorno del Cda di Brescia Musei di ieri pomeriggio: entro la fine dellanno, inizierà a prendere forma in Castello, pare nello spazio vicino al Museo delle Armi.

Per ora, i consiglieri stanno discutendo di attività propedeutiche e bandi pubblici per affidare i lavori. Ma in poco tempo andranno decise anche le attività educative da organizzare nella fortezza secondo volontà testamentaria.

Una commissione, di cui fa parte anche un parente dellartista bresciano (viveva in Francia con il compagno Robert Courtright da anni ma aveva un legame sentimentale con Brescia) esprimerà un parere consultivo sul progetto del parco, il cui preventivo pare non superi qualche centinaio di migliaio di euro. Il resto dei 5 milioni lasciati da Romeda andrà comunque speso esclusivamente per il restauro delle opere ereditate, vari lavori di miglioramento in Castello e progetti per valorizzare larte contemporanea. Per ricordare lartista-mecenate, tra laltro, Brescia Musei sta pensando a una mostra da allestire a Sale Marasino, la sua città: al momento, una suggestione di cui si sta discutendo con il sindaco del paese sebino.

Scultore, esteta, intellettuale, amico intimo di Leo Castelli e Robert Rauschenberg, che spesso ospitava nella sua villa di Opio, Romeda era nato a Brescia nel 1933, ma viveva tra la Provenza (dove è morto nel febbraio di due anni fa) e New York. Lui e Courtright, suo compagno per sessantanni, si erano conosciuti in piazza di Spagna nel 1952, quando Bruno era un soldato dellesercito : Non potevo resistere a un uomo in uniforme raccontava spesso Robert, arista americano, ai conoscenti.

La carriera di Romeda è iniziata dieci anni dopo quellincontro con una vernice in una galleria di Bruxelles e un piccolo studio ad Antibes. Bruno era celebre nella scena artistica francese: le geometrie nitide e gli alfabeti di metallo cui lo scultore bresciano infondeva un ordine segreto, poetico, sono entrate nei salotti di collezionisti, designer, mercanti darte di tutto il mondo. Se i critici definivano le sue creazioni un alfabeto di forme, chi lo ha conosciuto personalmente, oltre al talento, ne ricorda il fascino irresistibile, lintelligenza, il vizio di parlare in italiano, francese e inglese nella stessa frase. Luomo mancherà ha scritto una delle sue gallerie americane nel giorno della morte dellartista , ma le sue sculture continueranno a piacere e incarnare il modo in cui Bruno vedeva e apprezzava la vita.

Della unica mostra di Romeda in città, allestita nel 2006, restano qualche foto e traccia su Google: per la Brescia Art Marathon, il dottor Gabriele Rosa e Giorgio Grazioli, allora direttore di Brescia Musei, gli avevano chiesto di spargere le sue sculture nel giardino di Santa Giulia. Il suo Elogio dellOmbra, invece, è tra le opere di Pomodoro e Mitoraj nel parco di culto di Ca del Bosco, a Erbusco.

Bisognerà pazientare qualche mese per il ritorno in città dei segni archetipi dello scultore: dopo il consiglio di amministrazione di ieri, stabilito il cronoprogramma, Brescia Musei procederà in tempi rapidi a mettere le basi del parco Romeda in Castello, senza trasgredire una sola virgola o postilla delleredità milionaria che ha ricevuto.



news

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

13-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 settembre 2019

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news