LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Caserta. Lampis lascia la Reggia a Maffei. I nodi sono sicurezza e organici
Piero Rossano
Corriere del Mezzogiorno - Campania 22/5/2019

Incontro con la nuova direttrice: dipendenti ridotti allosso e pochi custodi


Napoli. Le difficoltà incontrate nella gestione del sito a causa della penuria di personale ma anche i miglioramenti apportati sotto il profilo della riorganizzazione del lavoro e della sicurezza per dipendenti e visitatori. Prima di riassumere le voci in un ampio e dettagliato report reso pubblico nella giornata di ieri, a consuntivo del mandato espletato nel periodo di interregno tra il pensionamento del vecchio direttore generale e la nomina del nuovo, Antonio Lampis, direttore ad interim della Reggia, anticipando i tempi lenti della burocrazia e come nel più classico degli scambi di consegne aveva già passato in rassegna 24 ore prima i temi più scottanti della sua esperienza a Caserta con la nuova direttrice designata, Tiziana Maffei.

I due si sono incontrati ieri laltro nel corso della visita che questultima ha compiuto in incognito al monumento. Un blitz non annunciato, quello dellarchitetto, che in attesa della firma del decreto del presidente del Consiglio dei ministri ha voluto calarsi nella realtà con cui sarà chiamata a misurarsi da qui a qualche settimana. Con Lampis la nuova direttrice designata ha incontrato anche i responsabili delle aree nel corso di una giornata dedicata alla conoscenza, anche con locchio della semplice visitatrice, della macchina organizzativa del monumento.

Lampis ha spiegato ieri di non aver vestito i panni di semplice traghettatore da unesperienza allaltra (il suo periodo di responsabilità è cominciato ai primi di gennaio scorso, a quasi due mesi di distanza dal pensionamento di Mauro Felicori). Limpatto con la Reggia è stato lontano dalla normale amministrazione tipica di un interim, ed ha invece richiesto un impegno estremamente intenso ha commentato. Perché complesso era il lavoro che lattendeva. Non si sarebbe mai aspettato, ad esempio, di dover fronteggiare le richieste dei carabinieri di atti su una serie di affidamenti (cè uninchiesta aperta sulla precedente gestione). Molti rallentamenti sono stati causati dallo straordinario impegno dei pochissimi funzionari a fornire i documenti richiesti ha spiegato. Il direttore ad interim ha battuto sul tasto, forse, più dolente: Oggi la Reggia dispone di un organico in buona parte scoperto, ridotto all'osso, pochi funzionari e molti meno custodi del necessario. Di conseguenza, si è soffermato sul tema della sicurezza. E qui ha voluto ricordare le indicazioni stringenti impartite nel periodo di interim. Sono stati adeguati ha illustrato Lampis nel suo bilancio gli ambienti in materia di sicurezza sia per la tutela dei visitatori che per quella dei lavoratori provvedendo, nello specifico, allacquisto di nuove garitte per le postazioni di vigilanza nel parco; sono riprese le relazioni sindacali con la nomina di nuovi coordinatori alla vigilanza ha aggiunto sono state adottate misure urgenti di sicurezza nel parco e nominati 29 preposti alla sicurezza della Reggia. Il direttore ad interim in procinto di lasciare Caserta ha anche fatto il punto sulle presenze (a marzo 2019 si sono registrate 20 mila presenze in più rispetto a marzo 2018), riconoscendo una flessione di visitatori pari al 5% nel periodo novembre-aprile rispetto allanno precedente.



news

18-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news