LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Dolomiti. Coronelle: stop dellUnesco,torre panoramica bocciata
Carmelo Salvo
Corriere del Trentino 23/5/2019

Dejori, sindaco di Nova Levante: carta straccia, andiamo avanti

BOLZANO. Si alza la temperatura (in tutti i sensi) intorno al rifugio Coronelle e al progetto Touch the Dolomites, Laurins Kristallper, una torre panoramica, alta 12 metri con ampie vetrate, per ammirare tutto, sopra Carezza, il comprensorio del catinaccio-Latemar, Rosengarten compreso.

La valutazione è negativa, ha messo nero su bianco, martedì, la Fondazione Dolomiti Unesco (come riportato ieri dal quotidiano Tageszeitung ). Piccata la risposta di Markus Dejori, sindaco di Nova Levante: per noi è carta straccia. Stasera (ieri, ndr) porteremo e approveremo in Consiglio comunale la variante al Piano urbanistico comunale per poi sottoporlo alla valutazione della Provincia.

La torre panoramica rientra in progetto complessivo da 20 milioni di euro che prevede una nuova cabinovia da dieci posti in sostituzione della storica seggiovia biposto e una stazione a monte totalmente interrata, con annesso centro visite sulle Dolomiti patrimonio Unesco dotato, appunto, della torre panoramica. Un progetto contro il quale si sono schierate nettamente il club alpino di lingua tedesca Alpenverein e il Club alpino italiano. È una mostruosità sottolinea Carlo Alberto Zanella del direttivo dei Cai Bolzano . Già dal rifugio Coronelle si può ammirare un bel panorama e, quindi, una cosa del genere non ha senso. Il Cai di Bolzano è assolutamente contrario. Al massimo può andar bene la realizzazione della nuova cabinovia, anche se con troppe persone si sta rovinando la montagna.

Lopposizione di Cai e Alpenverein fa ipotizzare al sindaco Dejori che verso la Fondazione ci siano state delle pressioni. La Fondazione dice a febbraio aveva preso atto del progetto, ma dopo una riunione avuta lunedì con lAlpenverein, è arrivato questo parere negativo. Un parere questo che, come laltro, non è vincolante in quanto siamo 5 metri dalla zona tampone e 50 metri dalla zona rossa.

La Fondazione, però, nel nuovo documento precisa che, nel parere del 6 febbraio, erano state espresse perplessità e criticità. E in merito alle distanze precisa che, comunque, la torre può avere effetti negativi sul Patrimonio mondiale.

La Fondazione, entrando nello specifico, se da un lato valuta come preferibili rispetto alla situazione attuale la ricostruzione dellimpianto ed il conseguente riordino paesaggistico, dallaltro ritiene la Torre un corpo estraneo con effetti negativi sui valori estetico-paesaggistici. Viene, poi, considerato inapplicabile il parallelo con la situazione insediativa e le modalità di visita sul Plan de Corones. La Fondazione, inoltre, ricorda che Ogni progetto o intervento che facilita laccesso alle Dolomiti Unesco deve valorizzare la fruizione consapevole, favorendo il turismo sostenibile, e non aumentare il numero di visitatori.

La Fondazione dà, alla fine , un suggerimento: Nellambito del ripristino complessivo del rifugio storico, sarebbe molto più adeguato realizzare un semplice punto informativo in corrispondenza dellattuale rifugio, comunque da ristrutturare. Quella prosegue la Fondazione sarebbe la posizione ideale per localizzare sia una parte divulgativa che una terrazza panoramica,ottenendo realmente il risultato di toccare le Dolomiti.



news

22-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 22 settembre 2019

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news