LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Brescia. Un viaggio in «3D» in San Salvatore
Alessandra Troncana
Corriere della Sera - Brescia 1/6/2019

Dopo i resti del Capitolium e le Domus dell’Ortaglia, i visitatori potranno guardare con occhi diversi anche la basilica di San Salvatore: in autunno, infatti, Brescia Musei estenderà la tecnologia degli ArtGlass, gli occhiali per vedere l’arte con la realtà aumentata, anche nella chiesa voluta da re Desiderio.

Per ora, il direttore della fondazione Stefano Karadjov e il suo staff stanno valutando quali contenuti mostrare ai turisti. Ma è certo che sarà (anche stavolta) un’esperienza sorprendente: un viaggio a tre dimensioni nel tempo tra affreschi e architetture. L’esperienza è già stata testata con successo nel tempio romano (dal 2015) e nelle Domus dell’Ortaglia, dove è approdata l’estate scorsa grazie al finanziamento concesso da Regione Lombardia.

Oltre alle Domus dell’Ortaglia e ai loro salotti con triclini in tessuto a righe e i corridoi pieni di frasi sconce, oltre i resti e le celle del Capitolium, il viaggio a ritroso nel tempo (e in formato 3D) si estenderà alla basilica di San Salvatore.

Per gli ossessivo-compulsivi dell’archeologia (ma non solo), gli ArtGlass diventeranno un accessorio irrinunciabile: in autunno, infatti, Brescia Musei amplierà l’esperienza della realtà aumentata tra i capitelli di età classica, i lacerti di affreschi e gli absidi della chiesa voluta da re Desiderio. Sul progetto, al momento, c’è il massimo riserbo: Stefano Karadjov, direttore della fondazione, i suoi archeologi e la Soprintendenza devono ancora valutare i contenuti virtuali in cui saranno immersi i visitatori. Ma è certo che tra pochi mesi la tecnologia — che ha debuttato nel 2015 al Capitolium e nell’estate scorsa e, grazie a un finanziamento della Regione, è stata applicata con successo alle Domus dell’Ortaglia — sarà estesa anche alla basilica. Un capolavoro architettonico che, nell’idea di re Desiderio, avrebbe dovuto essere l’emblema del potere dinastico della monarchia e dei ducati longobardi.

La nuova tappa del viaggio a tre dimensioni recepirà tutte le innovazioni tecnologiche degli ArtGlass, che si evolvono con una velocità impressionante: una migliore definizione delle immagini, animazioni più spettacolari, una precisione ancora più millimetrica nel collocare le informazioni nello spazio virtuale. Brescia Musei è stata la prima realtà in Italia ad applicare le lenti per la realtà aumentata all’archeologia: oltre agli occhiali, il pubblico viene attrezzato anche con cuffie per l’audio-guida (in italiano e inglese).

L’incrocio e l’amalgama tra arte, creatività e hi-tech ha sedotto da subito il pubblico bresciano (stando ai dati forniti l’anno scorso, a guardare il Capitolium con «altri occhi», dal 2015 all’estate dell’anno scorso, sono state oltre 4.400 persone).

ArtGlass ha sviluppato e brevettato una piattaforma tecnologica che applica la realtà aumentata ai beni culturali attraverso dispositivi indossabili, in particolare visori di ultima generazione (Glass). Come spiega la società — nata nel 2013 e parte del gruppo Capitale Cultura — sul suo sito, si tratta di «un processo continuo di apprendimento, miglioramento del prodotto, acquisizione di competenze»: ArtGlass ha creato un team di content authors esperti nella creazione di contenuti multimediali e nel 3D cui è stato affidato il compito di, testuale, «adattare i database dei siti culturali ai linguaggi della realtà aumentata:» per gli esperti americani di Superventures è tra le aziende leader nel settore.

Per citare due o tre esempi, nel curriculum della società — che ha una sede a Monza e un’altra a Verona — ci sono anche tour virtuali in piazza dei Miracoli (Pisa), alla mostra Da Guercino a Caravaggio allestita a Palazzo Barberini (Roma) e nella storia della Formula 1 all’autodromo di Monza.



news

25-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news