LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Napoli. Sì ai box di piazza degli Artisti. Ambientalisti e comitati in allerta
Fabrizio Geremicca
Corriere del Mezzogiorno - Campania 4/6/2019

La Soprintendenza detta le prescrizioni. Oggi vertice tra associazioni e tecnici del Comune

Napoli. Via libera dalla Sovrintendenza al progetto dei box auto sotto Piazza degli Artisti, primo stralcio di un piano più ampio che prevede circa 900 garage sotto il livello stradale tra la piazza, via Tino da Camaino e via Casale de Bustiis, dove è previsto anche il rifacimento della struttura mercatale.

Il sì di Garella, sia pure limitato da non poche prescrizioni, segna un punto importante a favore della cooperativa edilizia Napoli 2000, che da anni punta a costruire il maxi parcheggio, ma che è osteggiata da varie associazioni ambientaliste, in primis il Wwf, da comitati di cittadini e degli ambulanti dello storico mercatino di Antignano. Resta ora da capire se Napoli 2000 sottoporrà allattenzione della Sovrintendenza anche gli altri due lotti o si accontenterà del risultato raggiunto e di realizzare circa un terzo dei garage per i quali ottenne semaforo verde nel 2010 da Rosa Russo Iervolino, in qualità di commissario ai parcheggi. Relativamente a Piazza degli Artisti, si diceva, Garella ed i suoi funzionari hanno imposto una serie di paletti. Uno di essi è che le strutture perimetrali del parcheggio interrato dovranno mantenersi ad una distanza minima di dieci metri dal filo dei prospetti degli edifici e manufatti, a meno di una compita valutazione tesa ad escludere qualsiasi impatto di tipo strutturale sui medesimi connesso allesecuzione di lavori ed opere in oggetto. Con riferimento alla risistemazione in superficie della piazza, poi, la Soprintendenza impone un nuovo progetto esecutivo che garantisca alcuni obiettivi irrinunciabili. Tra essi: uno spessore minimo di due metri di terreno al di sopra del solaio di copertura della struttura interrata al fine di rendere possibile la piantumazione di alberature di media altezza, selezionate e distribuite sulla base di uno specifico progetto tecnico specialistico. Ancora: La massimizzazione delle superfici destinate a spazi per la sosta e la mobilità pedonale e la minimizzazione di quelli destinati al transito, alla circolazione ed alla sosta di auto e moto, con il dimensionamento di superfici stradali strettamente necessarie al funzionamento del parcheggio interrato. Napoli 2000 dovrà, inoltre, ridimensionare le superfici destinate alle rampe di accesso e di uscita dai box. La pavimentazione, poi, dovrà essere unica e continua in pietra naturale per tutta larea di superficie coinvolta dal progetto, in continuità formale e visiva con lasse pedonale di via Giordano Bruno, contrassegnata da alberi isolati di media altezza distribuiti regolarmente, evitando lutilizzo di aiuole e superfici a verde di superficie minima, frammentarie ed a geometria irregolare. Lo scavo dovrà essere preceduto da un saggio archeologico fino alla profondità di cinque metri e mezzo. Oggi pomeriggio gli attivisti No box incontreranno tecnici e dirigenti comunali per capire se esistano ancora margini per impedire che inizino i lavori.

Commenta Franco Di Mauro, consigliere comunale di Rc e tra i protagonisti della mobilitazione nei mesi scorsi: Si apre la partita della verifica del rispetto puntuale delle prescrizioni. Proveremo anche a rilanciare la protesta sul territorio con volantinaggi. La speranza di Di Mauro e degli altri No Box è che finalmente scendano in campo i residenti della zona, finora piuttosto tiepidi nel partecipare alle manifestazioni.



news

03-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 3 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

Archivio news