LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Milano. Piazza Duomo. Serve comitato
Giampiero Rossi
Corriere della Sera - Milano 6/6/2019

Un comitato per gestire piazza Duomo. Un governo condiviso per renderla davvero lagorà di Milano. È la proposta di monsignor Gianantonio Borgonovo, arciprete del Duomo. A suscitare la riflessione, le diverse manifestazioni che hanno invaso la piazza negli ultimi mesi

Un comitato di gestione per piazza Duomo. Un governo condiviso per renderla davvero lagorà di Milano. Monsignor Gianantonio Borgonovo è larciprete del Duomo, cioè il responsabile ecclesiastico della cattedrale. Teologo, presbitero, esegeta, autore di moltissimi saggi, dal suo punto di osservazione ha uno sguardo molto particolare sulla piazza simbolo della città. E non soltanto sul sagrato alto, cioè quello al di sopra dei cinque gradini che conducono alle porte del Duomo, di diretta competenza della chiesa, ma anche su quanto avviene tra lArengario e la Galleria.

Dal suo ufficio accanto alla cattedrale e a volte anche dallinterno del Duomo deserto e silenzioso negli ultimi mesi ha assistito a una densa sequenza di appuntamenti che hanno interessato la piazza: dallinstallazione della provocatoria Maestà soffrente in occasione della settimana del design al concerto di Radio Italia, dal raduno degli alpini al comizio di Matteo Salvini, dopo Stramilano, maratona altre, corse, manifestazioni, balletti e appuntamenti musicali.

Monsignor Borgonovo, il calendario di eventi che occupano il sagrato crea sofferenza per il Duomo?

Di sicuro posso dirle di aver constatato di persona cosa succede allinterno della chiesa durante i concerti rock.

Cioè cosa?

Le vetrate tintinnano. Non rischiano di cadere, anche perché sono controllatissime, però si muovono. E lo stesso accade alle guglie, per effetto delle vibrazioni prodotte da decine di migliaia di persone che saltano.

Significa che certe manifestazioni non dovrebbero avvenire lì?

Significa, a mio giudizio, che occorrerebbe un governo dedicato alla piazza per valutare quale possa essere il modo migliore per valorizzarla e custodirla, al di là della divisione delle competenze tra Comune e Curia.

E come immagina questo governo di piazza Duomo?

Non progetti nel cassetto, ma soltanto riflessioni maturate nel tempo, proprio osservando quanto sta avvenendo qui fuori. Mi chiedo se non possa essere utile un comitato, una sorta di giunta di gestione partecipato anche dai commercianti, da una rappresentanza dei grandi magazzini, da chi popola la Galleria, oltre allamministrazione e alla chiesa.

Ma su cosa dovrebbe decidere?

Su tutto ciò che potrebbe rendere questa bellissima piazza una vera agorà, un luogo di incontro per la città, un posto dove stare, tutelandone il primo inquilino, cioè il Duomo stesso. Per esempio potrebbe essere la sede in cui valutare se al posto degli alberi piantanti estemporaneamente non si possa immaginare un giardino, magari con un piccolo teatro.

Sono decisioni che spettano al Comune. Vi sono state divergenze?

Sì, come è normale che avvenga in qualche caso, ma il punto è che tutto questo non può essere scaricato sulle spalle di un assessore comunale, dovrebbe essere responsabilità condivisa: concedere la piazza a chi la merita. E un comitato partecipato avrebbe il vantaggio di poter dire dei no. Perché non sarebbe più una scelta solo dellamministrazione o della chiesa.

Non cè il rischio che la piazza diventi un luogo per pochi? In fondo i concerti portano in Duomo i ragazzi dalle periferie.

Al contrario, io mi chiedo se sia giusto proporre a queste persone il cuore della città nel suo volto peggiore? No, io sono convinto che la piazza abbia bisogno di idee di grande respiro per vivere nel tempo da anima della città.

E un comitato di gestione è lo strumento giusto?

Gian Galeazzo Visconti ha dato a Milano il Duomo e ha dato al Duomo la Veneranda fabbrica, che da allora si occupa a tempo pieno esclusivamente di custodirne lintegrità e la bellezza. È stata unidea lungimirante. Ora proviamo a estendere questo modello anche alla piazza che lo ospita da sette secoli.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news