LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Comune e Regione ancora allattacco del governo. Marghera può ospitare subito le prime navi. Ma cè il veto del ministro
A. Zo.
Corriere del Veneto 6/6/2019

VENEZIA. Da domani mattina il 10 per cento delle grandi navi da crociera può essere spostate sul canale Vittorio Emanuele. Sarebbe un primo provvedimento, ma lo deve decidere Toninelli, invece di mentire perfino al Parlamento, dice Luigi Brugnaro. Si tratta di una cinquantina di navi, quelle più piccole (il pescaggio è di soli 6 metri e mezzo), ma il sindaco di Venezia non si ferma qui: Ci sono poi degli ormeggi nel canale della Fincantieri e lì ci possono stare 3-4 navi. Sono soluzioni di emergenza per scaricare il traffico dal canale della Giudecca. Non ci sono i progetti?. Le polemiche sullincidente della Msc Opera di domenica e sullo stallo che in realtà dura dal 2012, anno del decreto Clini-Passera che vietava le grandi navi ma solo dopo aver trovato una via alternativa, proseguono. Ma si guarda anche al futuro per trovare soluzioni che, dopo la grande paura di una tragedia sfiorata, tolgano il prima possibile le crociere dal bacino di San Marco. E Brugnaro, a Radio 24, ha messo sul tavolo una proposta, su cui pare daccordo anche il governatore Luca Zaia: Le navi possono andare dritte a Marghera da una via dacqua che esiste da una vita, il canale dei Petroli - ha detto Zaia - una banchina di due chilometri che esiste già.

Certo, manca il terminal, ma si parla appunto di ipotesi durgenza. Servirebbero solo alcuni lavori di adeguamento, osserva Renato Brunetta, deputato di Forza Italia. E sul Vittorio Emanuele insiste anche il prefetto di Venezia Vittorio Zappalorto: Si dovrebbe consentirne almeno la manutenzione che non viene fatta da trentanni anni - dice - Vtp (il gestore della Marittima, ndr ) si è già offerta di fare le caratterizzazioni, per cui sarebbe a costo zero per la città. Bisogna assumersi la responsabilità di prendere questa decisione. Zappalorto spinge anche sul protocollo fanghi: Altrimenti non si può neanche fare la manutenzione ordinaria dei canali.

Il ministero delle Infrastrutture però sembra aver preso unaltra strada, come ha ribadito Danilo Toninelli ieri in aula, rispondendo a tre interrogazioni del question time . Niente Marghera (non esiste nessun progetto, solo uno studio embrionale insiste il ministro), problemi sul Vittorio Emanuele (senza protocollo fanghi non si può scavare), per il futuro terminal testa a testa tra le ipotesi San Nicolò e Chioggia (Malamocco è stato bocciato dal provveditore Roberto Linetti per motivi di natura ambientale). Ma per il presente ha comunicato che già martedì si riunirà il gruppo di lavoro della Capitaneria di Porto che dovrà mitigare nellimmediato il passaggio delle grandi navi nello splendido bacino di San Marco. La linea pare quella di criteri più stringenti del famoso algoritmo che già ora vieta il passaggio alle navi con certe caratteristiche, soprattutto di dimensioni. Stiamo costruendo insieme ai colossi crocieristici un progetto che mantenga Venezia al centro mondiale della crocieristica senza impatti ambientali e salvaguardando il lavoro, ha detto Toninelli.

Cosa deve decidere il gruppo di lavoro? Ridurrà i passaggi? Ma i problemi di sicurezza restano - incalza Nicola Pellicani, deputato del Pd - Chioggia e Lido sono soluzioni irrealistiche. Serve un blocco immediato del passaggio delle grandi navi, dice Federico Fornaro (LeU). Intanto domani la procura di Venezia, che ha indagato sei persone per lincidente, dovrebbe affidare la consulenza tecnica sulla nave: restano dunque ancora dubbi su quando la Msc potrà ripartire



news

18-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news