LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Roma. Raggi: «Addio a molti sanpietrini»
Maria Egizia Fiaschetti
Corriere della Sera - Roma 12/6/2019

Saranno asfaltati viale Aventino e, in seguito, via Nazionale, via Marsala e via Giolitti

La sindaca presenta il progetto per trasferire la tradizionale pavimentazione da vie a scorrimento veloce e trafficate ad altre, per lo più in Centro e pedonali (via Condotti)


Dovrebbe partire «nel 2020 inoltrato», secondo le stime del vice direttore generale del Campidoglio Roberto Botta, la «fase uno» del «Piano sanpietrini» presentato ieri dalla sindaca. L’intervento, finanziato con 6 milioni di euro in assestamento di bilancio, prevede la rimozione dei selci da viale Aventino, che sarà asfaltato, con reimpianto in via del Corso e via dei Condotti. I blocchetti lapidei spariranno anche da via Nazionale, via Marsala e via IV Novembre. Al contrario, saranno riutilizzati per valorizzare passeggiate pedonali, da San Giovanni al Colosseo e intorno alle basiliche sull’Aventino. Il progetto, redatto da un tavolo interistituzionale, è la riedizione (aggiornata) di quello annunciato da Raggi un anno fa.

Coniuga ricucitura del tessuto urbano «ferito» da interventi non sempre coerenti con l’identità storica e valutazione dei flussi di traffico sulle arterie ad alta percorrenza il «Piano sanpietrini» presentato ieri dalla sindaca ai Musei Capitolini: «Un’attività mai fatta prima», l’ha definita Virginia Raggi. Se non fosse la riedizione, aggiornata nel tavolo interistituzionale «a più mani» che ha prodotto lo studio, del progetto già annunciato un anno fa dalla prima cittadina. La ratio infatti rimane la stessa: rimuovere i selci dalle strade dove l’impatto dei veicoli, tra gli altri dei bus turistici, è maggiore per spostarli nelle aree pedonali a saldo zero (esigenza dettata non solo da motivi economici e risparmio di risorse ma anche dall’irreperibilità di materiale di nuova fattura salvo ripiegare sulle repliche scadenti made in China).

Il restyling, come ha illustrato Roberto Botta, vice direttore generale del Comune a capo dell’area Servizi al territorio, partirà da viale Aventino, che verrà asfaltata: i sanpietrini rimossi dal manto stradale saranno ricollocati in via del Corso e via dei Condotti (l’obiettivo di lungo termine è ripristinare l’antica pavimentazione in tutto il Tridentino). L’operazione sarà finanziata con 6 milioni e 200 mila euro, previsti nell’assestamento di bilancio di luglio. Riguardo ai tempi di realizzazione, tra fase progettuale e affidamento della gara, si stima «il 2020 inoltrato». I blocchetti di leucitite spariranno anche da via Nazionale e via IV Novembre: interventi già finanziati (il primo con 5 milioni dal Consiglio dei ministri, il secondo per un milione e mezzo con fondi giubilari) che necessitano di una variante alla soluzione mista copertura bituminosa-tasselli lapidei. Si va verso la rimozione anche in via Marsala, nei pressi della stazione Termini, snodo nevralgico della viabilità cittadina. Nell’indicare il cronoprogramma l’ingegner Botta ha ammesso che sarà un piano di ampio respiro: le risorse necessarie oscillano tra i 10 e i 15 milioni l’anno e sono legate alle disponibilità nelle casse comunali. E però, la prima cittadina ha ribadito che l’impianto complessivo redatto per il sito Unesco, alla cui stesura hanno contribuito professionalità interne al Comune assieme al Consiglio generale delle opere pubbliche e alla Soprintendenza, «sarà un’eredità» anche per le future amministrazioni che potranno avvalersi delle «linee guida».

Tra i percorsi nei quali torneranno i selci, immaginati come «passeggiate» nel cuore monumentale di Roma, quelli tra piazza San Giovanni in Laterano e il Colosseo: via dei Santi Quattro, via Santo Stefano Rotondo e via di San Paolo della Croce. Allo stesso modo, si pensa di riqualificare l’area delle basiliche sull’Aventino, da via di Santa Sabina fino a piazza dei Cavalieri di Malta.

Se i Cinque stelle capitolini plaudono all’iniziativa - tra gli altri il capogruppo Giuliano Pacetti - dal Pd rilanciano un post della consigliera civica Giuliana Celli e attaccano: «A un anno di distanza la sindaca ripropone l’annuncio... Giugno per la Giunta M5 è il mese dei sanpietrini».



news

25-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news