LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Milano. I tre ecomostri? Li hanno dimenticati
Stefano Landi
Corriere della Sera - Milano 13/6/2019

Il cartellone affittasi allingresso è più che altro una preghiera. Per chi, come lEnpam, la cassa previdenziale di medici e dentisti, è ancora proprietaria di quel che resta di quei palazzi e per chi invece ci passa le giornate. Come Marialuisa Bisogno, 51 anni, che dal piano alto del suo ufficio, da un lato affaccia su una centrale elettrica dei tempi del duce ancora in funzione. Il problema è il lato B: Lavoro qui da cinque anni, davanti a questi tre stabili da otto piani completamente vuoti e dismessi. Non capisco la logica di tenere spazi come questi così abbandonati. Si potrebbero destinare a chi ne ha bisogno racconta. Oppure buttarli giù.

I palazzi in questione sono quelli allaltezza del civico 13 di via Lampedusa, periferia Sud della città, vicino a via Virgilio Ferrari. Fanno parte di quella categoria che senza rischio di offendere nessuno si possono tranquillamente definire ecomostri. Figli della speculazione anni 80 e 90, costruiti tra le righe dei piani regolatori, restano lì sospesi nel tempo in una giungla di cemento. Intatti nella loro bruttezza. Vuoti, sfondati: soprattutto inutili. Vetri rotti, per buttare la spazzatura direttamente dalle finestre. Topi. Comunque niente rispetto a qualche anno fa, quando erano un ghetto occupato da centinaia di clandestini. Poi lo sgombero: due anni esatti fa, il 12 giugno del 2017.

Uno scenario che è anche frutto della crisi del terziario. Marialuisa arriva ogni giorno da Cinisello Balsamo, dove vive. Lavora in un contesto spettrale, dato che anche le palazzine abitate sono semideserte. Intorno lumanità dei campi da tennis del centro sportivo Valla e gli orti urbani da cui scappa ogni tanto qualche gallina che si presenta alla reception dellingresso di via Lampedusa. Tra colleghi, la chiamiamo la Kamchatka del Risiko o la Beirut dei tempi brutti, quelli delle bombe. Negli anni abbiamo sempre segnalato lemergenza allEnpam, che è proprietaria anche del nostro palazzo. Si è arrivati allo sgombero. Ma mai a ridare vita a questi luoghi. Prima cera la delinquenza diffusa. Ora di diffuso resta il deserto. Con il risultato che i residenti sono costretti ad essere felici dei miglioramenti degli standard di sicurezza. Condannati però a non poter sperare in un restyling esistenziale. Era un buco nero, che oggi resta grigio.

Dal basso i palazzi fanno ancora più effetto. Corollario dellultimo sgombero, la muraglia alzata dalla proprietà per (provare) a tenere in sicurezza larea, video-sorvegliata anche dai guardiani del vuoto edilizio. Proprietà costretta a collaborare con le forze dordine e pure a sborsare cifre stellari tra Imu oltre ai costi di sicurezza. Trovare una nuova vita a questi palazzi sarebbe una vittoria per tutti.

Tra queste cinquanta sfumature di grigio, colpisce il colore di una piccola casetta colorata. È la sede di unassociazione che si batte per linserimento sociale delle persone malate di distrofia muscolare. Un luogo vissuto e partecipato. A differenza di tutto quello che lo circonda. Che ti costringe a pensare a come tante volte, nellattesa, si perdono le occasioni.



news

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

07-04-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 7 aprile 2020

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

Archivio news