LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Roma. Percorso unificato per i Fori Romani, Bonisoli: un grande Central Park archeologico
Travelnostop, 14/06/2019

Dal Foro Romano, al Palatino, ai Fori Imperiali senza nessun cancello a dividere il passato glorioso di Roma. In un paio d’ore, seguendo un unico itinerario denominato ‘Alla scoperta dei Fori’, a partire dal 29 giugno sarà possibile attraversare 3000 anni di storia visitando il cuore più antico della Capitale grazie al protocollo di intesa siglato dal Parco Archeologico del Colosseo e dalla Sovrintendenza Capitolina ai Beni culturali. Un percorso inedito, atteso da tanti decenni, che abbatte gli steccati burocratici, supera le rigidità della gestione separata di istituzioni diverse e mette in sinergia il lavoro di competenza comunale con quello di competenza statale: sulla scia dell’iniziativa il ministro Alberto Bonisoli ha preannunciato, parlando accanto alla sindaca Virginia Raggi, l’intenzione di creare “al centro di Roma un grande Central Park Archeologico, in grado di unire anche altri siti storico-artistici capitolini come il Circo Massimo, i Mercati di Traiano e le Terme di Caracalla in un itinerario senza soluzione di continuità. Il lavoro svolto dal Parco Archeologico e dalla Sovrintendenza è durato mesi e il risultato è stato ottenuto rispettando la normativa vigente, ha aggiunto Bonisoli, i due Fori saranno aperti il 29 giugno, in una giornata di totale gratuità”.

“Abbiamo scalfito la burocrazia per fare un gesto semplice come aprire un cancello – ha proseguito la sindaca Raggi – una nuova fase per rendere la città un museo fruibile da tutti, affinché le persone possano vivere un’esperienza ordinaria nella sua eccezionalità. Il grande progetto di rinascita del patrimonio di Roma sta prendendo forma, anche riuscendo a coniugare la tecnologia al mondo delle epoche passate. L’esperienza culturale deve essere a portata di tutti e noi per tutti ci stiamo battendo”.
La nuova passeggiata, in sperimentazione fino al 31 dicembre, sarà disponibile per cittadini e turisti acquistando un biglietto unico da 16 euro: il passaggio tra il Foro Romano e i Fori Imperiali avverrà nell’area compresa tra Curia Iulia, Foro di Cesare, Foro di Nerva e Foro di Traiano, mentre il ticket potrà essere acquistato indifferentemente nelle varie biglietterie.
Si sta lavorando per poter includere nel percorso anche il Foro di Augusto, dopo aver dotato l’area di una passerella (del costo di 200mila euro). L’idea è dunque di migliorare sempre di più l’esperienza di visita dell’area archeologica centrale di Roma, per restituirne la ricchezza, la complessa stratificazione, l’evoluzione storica.

https://www.travelnostop.com/lazio/beni-culturali/percorso-unificato-fori-romani-bonisoli-un-grande-central-park-archeologico_458730


news

22-07-2021
Corte costituzionale: sentenza su beni paesaggistici

20-07-2021
Piano strategico grandi progetti beni culturali: raccomandazioni sul decreto per la rimodulazione 2020

18-07-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 Luglio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

Archivio news