LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Pisa. Tutti a bordo la pompei del mare
Luca Lunedì
Corriere Fiorentino 15/6/2019

Mille anni di navi, dall’età pre-etrusca fino a quella romana e della RepubblicaInaugura il grande museo dell’Arsenale dopo venti anni di attesa e di lavori Il sindaco Conti: ne faremo il secondo polo turistico dopo piazza dei Miracoli

La Pompei del mare si rivela nei grandi saloni e nei piccoli spazi dove i Cavalieri di Santo Stefano (il corpo cavalleresco a difesa della minaccia saracena) costruivano e riparavano le galee. Gli Arsenali medicei adesso ospitano il più grande museo di imbarcazioni antiche esistente.

Si respira una Pisa persa nei meandri dell’epoca pre etrusca, scorrono i secoli attraverso il racconto che gli oggetti fanno di naufragi, esondazioni, commercio e guerre. Dalla fase etrusca a quella romana, l’impero commerciale e il fulgore della Repubblica raccontato attraverso il rapporto della città con l’acqua, dipanato in quasi 5mila metri quadri di superficie espositiva e 47 sezioni divise in 8 aree tematiche.«Ho l’onore di concludere questo lavoro sostenuto dal Ministero — dichiara il soprintendente Andrea Muzzi — lavoro nel quale ho creduto fin dal mio arrivo a Pisa». Poi ci sono loro, le navi, che occupano due campate degli arsenali: scheletri di legno perfettamente conservati dall’argilla del terreno, non si fa fatica a immaginarsele com’erano tra il III° e il VII° secolo d.C. Quattro le imbarcazioni integre esposte: l’ammiraglia Alkedo (il nome significa gabbiano) da 12 rematori, la nave I, grande traghetto fluviale, un secondo barcone con ponti e albero ben visibili e una piccola imbarcazione per il trasporto merci. A loro si affiancano altre navi parzialmente recuperate e la ricostruzione del cantiere di scavo. Un mosaico che copre mille anni di rotte e navigazioni che ora torna alla luce grazie a frammenti ceramici, vetri, metalli, capi d’abbigliamento e ai resti di un marinaio morto con il suo cane. «Siamo orgogliosi della chiusura di un percorso che in vent’anni ha coinvolto più di 300 persone — dice il responsabile del progetto Andrea Camilli — l’esposizione è costruita con un linguaggio che avvicina all’archeologia. Abbiamo eliminato il feticismo del reperto, rimuovendo il più possibile le barriere che separano l’utente dall’oggetto». A parete un tabellone elettronico degli arrivi e delle partenze racconta le principali rotte dei porti del Mediterraneo, il percorso espositivo si conclude con un excursus sulla vita di bordo.

Per capire l’area bisogna immaginarsi il territorio: poco a monte dell’Arno, chescorreva poco distante, si trovava il bacino naturale dell’Auser, l’antico Serchio. Una zona portuale, dove si trovavano le navi alla fonda. «È un momento epocale, atteso da quasi venti anni dalla città — conclude il sindaco Michele Conti — occorre inserire il museo all’interno di un sistema integrato di offerta culturale. Vogliamo trasformare l’area degli Arsenali nel maggior polo turistico di Pisa dopo Piazza dei Miracoli».



news

11-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 11 gennaio 2021

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

Archivio news