LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Firenze. Lo stop dellUnesco al dossier capitale creativa
Giulio Gori
Corriere Fiorentino 18/6/2019

Firenze non diventerà città creativa dellartigianato: così ha la deciso la commissione nazionale dellUnesco. A spuntarla sono state invece Como e Biella, una notizia che il Comune non si aspettava e che ha accolto con qualche malumore.

Lartigianato fiorentino non avrà la benedizione dellUnesco: Firenze non diventerà città creativa, secondo quanto deciso dalla commissione nazionale dellOrganizzazione delle Nazioni Unite per lEducazione, la Scienza e la Cultura. A spuntarla sono state invece Como e Biella, le cui candidature saranno ora sottoposte al board internazionale dellUnesco, a Parigi.

Per Firenze è uno smacco, anche se il riconoscimento non avrebbe portato risorse ma soltanto visibilità. Eppure il dossier di Palazzo Vecchio era corposo e si sviluppava attraverso sei progetti ambiziosi. A spiegare i motivi della bocciatura è una nota del Comune che traduce quanto riferito dallUnesco: lorganizzazione ha scelto di sostenere città che vedono nella candidatura a Città Creativa un possibile, e forse unico, strumento di valorizzazione della propria realtà artigianale. Firenze, forte della propria esperienza secolare, è in grado di esprimere ai massimi livelli internazionali il connubio tra creatività e artigianato. Insomma, Firenze è una città famosissima, il suo centro storico ha già la protezione Unesco, e quindi, visto che la commissione poteva avanzare al board internazionale solo due nomi, la scelta è caduta su realtà meno note che da questa promozione avranno maggiori vantaggi.

In Comune la decisione ha provocato qualche malumore, specie per la coincidenza che sia Como sia Biella hanno amministrazioni targate centrodestra. Lamministrazione continuerà a seguire i progetti avviati, che erano emersi dai tavoli di partecipazione, si limitano ad annunciare gli assessori Cecilia Del Re e Federico Gianassi. Quel dossier è composto da 6 punti: la mappatura dellartigianato al fine di realizzare una più precisa promozione, uno spazio espositivo a rotazione ribattezzato Casa delle eccellenze da cui far passare i tour turistici, uno sportello di assistenza per le nuove imprese e un master curati dalla Scuola di Architettura dellUniversità e dallAccademia di Belle Arti, un Erasmus per ospitare giovani creativi internazionali, un work-shop internazionale a cadenza annuale e, infine, un concorso tra istituti di formazione e Università per stimolare la collaborazione tra designer e imprese artigiane.

A questo scopo Palazzo Vecchio utilizzerà anche le risorse ottenute, grazie a un bando europeo, nelle scorse settimane: 270 mila euro che consentiranno per quattro anni una collaborazione internazionale con sei Paesi europei per contaminare lartigianato tradizionale con elementi di design e di innovazione tecnologica e aprire il settore a nuovi mercati. Nello spirito che caratterizza Firenze come città Patrimonio Mondiale spiegano da Palazzo Vecchio lamministrazione mette a disposizione del sistema Unesco la conoscenza e il saper fare che contraddistinguono la città.



news

18-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 agosto 2019

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

Archivio news