LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Navi, Casellati con il sindaco. Bene la nuova filosofia
Corriere del Veneto 20/6/2019

Inaugurato il Salone nautico con le Frecce Tricolori. Centinaio: crociere non lontane

VENEZIA. Passano le Frecce Tricolori sul cielo di Venezia quando il coro della Fenice canta linno dItalia, ma ancora una volta sono le navi ad essere le protagoniste: i mega yacht attraccati allArsenale e le crociere che continuano a passare davanti a San Marco. Le imprese e le città venete sono da sempre allavanguardia per la capacità di ricchezza preservando e valorizzando il territorio, una capacità che in questa città si è già manifestata con importanti scelte istituzionali e amministrative: mi riferisco sia alla previsione di una nuova filosofia nellaccoglienza crocieristica che alla scelta di puntare sulla navigabilità a impatto zero, dice la presidente del Senato Maria Elisabetta Casellati al momento di inaugurare il Salone nautico di Venezia.

A margine non vuole specificare il contenuto ma pare chiaro a tutti, anche per lamicizia che lega Casellati al sindaco Luigi Brugnaro, che stia parlando della soluzione proposta dal Comune e dalla Regione di togliere le navi dal canale della Giudecca facendole andare a Porto Marghera e passare sul canale Vittorio Emanuele mantenendo la Marittima. E necessario sedersi attorno a un tavolo a ragionare su questa meravigliosa città, si limita a dire proprio mentre a Roma a margine della presentazione del libro sui parchi divertimento il ministro del Turismo Marco Centinaio rilancia proprio Marghera. Non ho mai detto che le navi debbano arrivare in piazza San Marco, ma più ci spostiamo e più cè il rischio che lattrattività venga meno. I crocieristi scelgono gli itinerari dellAdriatico solo ed esclusivamente perché cè Venezia: dobbiamo farli arrivare a una distanza equa, non possiamo farli sbarcare e stare ore sul pullman o farli andare in vaporetto. Da qui si deve partire per confortarsi e studiare il modo di far convivere le esigenze della laguna con quelle del turismo delle grandi navi. Ma ieri era il giorno in cui larte navale è tornata a casa, usando lo slogan coniato proprio per il Salone nautico che continuerà allArsenale fino a domenica 23 giugno (5 euro lingresso per i residenti della Città metropolitana e Mogliano, e motoscafo diretto dalla stazione ferroviaria). Oltre 120 espositori, più di cinquanta yacht esposti, prove in barca, il sottomarino Dandolo visitabile dopo il restauro, il design, le barche tipiche veneziane dove la sostenibilità è la sfida del futuro da vincere. Ca Farsetti ci ha messo il carico da novanta tanto che ha deciso di investire quasi tre milioni di euro direttamente sul salone per i prossimi tre anni, oltre agli oltre due investiti per il restauro di alcuni padiglioni, lacquisto di pontili e camminamenti sullacqua che poi verranno utilizzati anche per altre iniziative.

Non solo portiamo la qualità ma si tratta di valorizzare un ambito nel quale si fa economia nel rispetto dellambiente dove ricerca e innovazione sono elementi cardine della nautica ha commentato lassessore regionale allo sviluppo economico Roberto Marcato. Stiamo conducendo grandi battaglie per sviluppare il lavoro e Porto Marghera, non vogliamo morire di turismo, vogliamo sviluppare il terziario e le fabbriche ha sottolineato Brugnaro Con il governo precedente avevamo un accordo con il quale erano stati finanziati centinaia di milioni di euro per bonificare Porto Marghera e finire i marginamenti, ora abbiamo bisogno che lo Stato finisca i lavori del Mose, perché gli accordi devono essere garantiti. Il governo ci ascolti, io e il governatore Zaia siamo a disposizione di tutti, ma non possiamo accettare la cultura del no o del rinvio perché dobbiamo assumerci le responsabilità di dimostrare che siamo in grado di difendere i colori italiani. E si torna a parlare di crociere. Del resto allArsenale la Serenissima fino a cinquecento anni fa ci costruiva le navi con cui ha conquistato il mondo.



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news