LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Salvini attacca Montanari, la Maturità è un caso politico
Giulio Gori, Paolo Ceccarelli
Corriere Fiorentino 20/6/2019

Il tweet del critico contro il Maestro La sottosegretaria: Chieda scusa
Toccafondi: Si dimetta
Il leader della Lega: Snob di sinistra La difesa della sinistra
Un testo del critico tra i temi. Il vicepremier: ha insultato Zeffirelli, lasci gli Uffizi. Lui: regime


La maturità diventa un caso politico. Perché nella prima prova desame, quella ditaliano, spunta una traccia che cita lo storico dellarte fiorentino, noto anche per le sue posizioni di sinistra, Tomaso Montanari. La cosa fa arrabbiare il ministro dellInterno, il leghista Matteo Salvini, che si scaglia contro Montanari e chiede le sue dimissioni dagli incarichi pubblici a causa delle suo recente post su Franco Zeffirelli. Si può dire aveva scritto Montanari su Twitter domenica scorsa che il maestro Scespirelli era un insopportabile mediocre, al cinema inguardabile? E che fanno senso gli alti lai della Firenzina, genuflessa in lutto o in orbace, ai piedi suoi e dellorrenda Oriana (Fallaci, ndr )? Dio labbia in gloria, con Portesante e quel che ne consegue. Amen.

Ma la polemica di ieri parte parte dalla traccia B1 della maturità, che cita proprio un lungo brano da unopera di Montanari, Istruzioni per luso del futuro, il patrimonio culturale e la democrazia che verrà (ed. Minimum Fax): È importante contrastare lincessante processo che trasforma il passato in un intrattenimento fantasy antirazionalista, è la frase più saliente del testo che si chiude con una citazione di Salvatore Settis: La bellezza non salverà proprio nulla, se noi non salveremo la bellezza. Subito, sul Corriere della Sera , lo storico dellarte Vincenzo Trione ipotizza che la scelta della traccia sia caduta su Montanari e Settis perché contrari alla riforma del sistema museale dellex ministro Dario Franceschini. Eppure Matteo Salvini non la prende bene: Montanari? Finché questo triste snob di sinistra insulta me, amen. Ma quando arriva a infangare due grandi come Fallaci e Zeffirelli, siamo al delirio. Che lasci ogni incarico pubblico e chieda scusa allItalia, scrive sui social.

Con quel lasci ogni pubblico incarico, confermano dallentourage del ministro, Salvini si riferisce anche al ruolo di membro del comitato scientifico degli Uffizi, una nomina fatta dal ministro della Cultura, il grillino Alberto Bonisoli, il cui entourage spiega che il ministro preferisce non commentare il caso. (Montanari è anche membro del Consiglio Universitario Nazionale e consulente per la cultura del sindaco di Sesto Fiorentino, Lorenzo Falchi). Anche il deputato fiorentino di Civica Popolare, Gabriele Toccafondi, incalza: Può essere un buon maestro per i nostri giovani chi definisce Zeffirelli, un insopportabile mediocre, e Oriana Fallaci orrenda? Trovo preoccupante che il professor Tomaso Montanari oggi compaia nelle tracce desame, dice Toccafondi, attaccando il ministero dellIstruzione per la scelta. Così, il ministro Marco Bussetti (Lega) risponde attraverso i microfoni de La Zanzara , forse ignaro che anche Salvini si era espresso contro Montanari: Siamo tutti molto soddisfatti per come è andata la mattinata: mi do un 8 dice Bene sia uscito il testo di Montanari: almeno non ci saranno accuse di non essere aperti e democratici. Non è stata una maturità sovranista. Pensare che anche la sottosegretaria leghista alla Cultura, Lucia Borgonzoni, martedì aveva criticato Montanari per la sparata su Zeffirelli.

Anche Vittorio Sgarbi entra a gamba tesa nella querelle: Trovo indecorosa la scelta di elevare un cattivo maestro a modello per gli studenti. Altrimenti se il prossimo anno trovassimo una traccia che parte da un testo di Mussolini non ci potremmo scandalizzare. In difesa del ministero si esprime invece Giampiero Mughini: Montanari è politicamente schierato, e per me un intellettuale non dovrebbe mai esserlo per rappresentare una figura davvero libera, ma non ne farei un dramma.

Tra le tracce dei temi di maturità, ci sono anche Gino Bartali, Giuseppe Ungaretti, il generale Dalla Chiesa e Leonardo Sciascia. Solidarietà a Tomaso Montanari scrive invece sui social il deputato pisano de La Sinistra, Nicola Fratoianni Salvini, ministro del disordine, criminalizza chi salva vite e insulta ogni giorno la dignità del Paese.

Salvini può dire quel che vuole: sono un professore e rendo conto a scienza e coscienza. Ho il diritto di dire perché le onoranze pubbliche a personalità che hanno avuto posizioni esplicitamente razziste come Zeffirelli e Fallaci sono, a mio giudizio, unoffesa alla Costituzione è la dura risposta di Tomaso Montanari, che spiega anche di non essere retribuito per le sue cariche pubbliche Trovo indegno e gravissimo lattacco del ministro dellInterno a un professore universitario: Salvini ha forse in mente di replicare il giuramento di fedeltà dei professori al regime? Se cè una vergogna per lItalia è la presenza al governo di un uomo e di un partito il cui programma è lesatto contrario della Costituzione.




news

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

25-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 agosto 2019

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

Archivio news