LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Funes (BZ). Il tornello a pagamento per vedere la chiesetta nel prato
Luigi Ruggera
Corriere della Sera 23/6/2019

Funes (Bolzano). «Dicono che ho sistemato il tornello per far soldi con i turisti che vengono a visitare la chiesetta? Non sarebbe un grande affare, visto che mi ci vorranno almeno 5 anni per rientrare delle spese sostenute per installare il tornello elettronico e il nuovo staccionato lungo il perimetro del prato. Quindi, sono piuttosto io a pagare per avere un po’ di pace a casa mia».

Gerhard Runggatscher, 51 anni, è il proprietario del maso chiuso «Ranui», cui appartiene la chiesetta di San Giovanni: realizzata nel 1744 in stile barocco, con il campanile a bulbo, è al centro di un ampio prato, con la catena delle Odle a fare da sfondo. Un’immagine da cartolina, che non a caso il marketing turistico della provincia di Bolzano usa da decenni per i manifesti pubblicitari. «Ma la foto della chiesetta, negli ultimi tre, quattro anni, forse è stata fin troppo pubblicizzata, credo per “colpa” dei social network: con Facebook e Instagram si è diffusa in tutto il mondo» dice Gerhard. «I turisti sono diventati troppi e arrivano quelli più maleducati. Fino a tre o quattro anni fa, ne arrivavano una ventina al giorno, e se stavano nel percorso delimitato. Non c’era nessun problema. Poi sono più che raddoppiati, c’è stato un boom di asiatici: si è arrivati a un minimo di 50 fino a un massimo di 300 presenze al giorno, nel mio prato. C’erano persone che entravano in casa mia per andare al bagno, altri curiosavano nella stalla o vagavano indisturbati nella mia proprietà, lasciando sporcizia nel prato e facendo chiasso tutto il giorno. C’era perfino chi piazzava delle tende per pernottare: ed era così tutti i giorni dell’anno, a tutte le ore». E così è stato installato il tornello, a pagamento: 4 ore per accedere allo spazio intorno alla chiesetta. I primi due turisti, un’anziana coppia di tedeschi, però si lamentano: «La chiesetta è chiusa e 4 euro per vederla da fuori è troppo» dicono i coniugi Gilliam. «Ci sono stati furti e non posso tenerla aperta — replica Gerhard —. Il prezzo? Forse in futuro scenderò a 3 euro».

Intanto su Facebook, in molti gridano allo scandalo: «Togliete subito quell’obbrobrio» è l’invito che giunge dalla maggioranza dei membri del gruppo «Amici della Val di Funes», composto principalmente da turisti italiani.




news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news