LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Nardella chiama Brugnaro contro la riforma del Mibact
Monica Zicchiero
Corriere del Veneto 25/6/2019

VENEZIA. La riforma del ministero dei Beni Culturali toglie autonomia ai musei, il sindaco di Firenze Dario Nardella chiama Luigi Brugnaro alla battaglia. Ho già parlato con il sindaco di Venezia e chiamerò tutti i sindaci delle città darte per chiedere al Governo di ritirare il decreto del presidente del Consiglio dei Ministri, ha annunciato ieri a Radio 24. Nardella e Brugnaro hanno condotto altre battaglie in comune, in primis quella contro il proliferare di negozi di chincaglierie di cibo take away che rendono le città darte italiane un bazar. La riforma sotto accusa è firmata dal ministro 5 Stelle Alberto Bonisoli, partito col quale Brugnaro non ha alcuna affinità. Per capire come la riforma cambierà il modo di gestire i musei, basta dire che non potrà mai più accadere un caso diplomatico come quello del prestito al Louvre di Parigi dellUomo Vitruviano, il disegno di Leonardo Da Vinci, custodito alle Gallerie dellAccademia di Venezia, ora in mostra. Il segretario generale del ministero Giovanni Panebianco aveva dato lok al Louvre ma un paio di funzionari locali avevano fatto notare che il prezzo della collaborazione diplomatica con la Francia sarebbe stato tenere al buio lUomo Vitruviano per dieci anni. Con la riorganizzazione, limpasse non si ripeterà lanno prossimo, in vista del cinquecentenario della morte di Raffaello: i prestiti non saranno più autorizzati dai direttori dei musei ma dalla direzione generale presso il ministero Archeologia, belle arti e paesaggio. A Venezia Bonisoli aveva annunciato laccordo con la Francia: Loro ci metteranno a disposizione alcuni oggetti darte per celebrare Raffaello lanno prossimo e noi vedremo di offrire qualcosa per le loro celebrazioni di Leonardo nel 2019. Le decisioni strategiche le prenderà Roma, ad esempio lavori e appalti sopra una certa soglia (non ancora fissata). Scompariranno i Poli museali, sostituiti dalle Reti Museali e quella del Veneto dovrebbe essere accorpata al Friuli Venezia Giulia; i segretariati generali perdono la funzione di stazione appaltante e il controllo di garanzia su beni sottoposti a tutela, diventano segretariati distrettuali e lipotesi ministeriale prevedeva che Veneto, Emilia e Friuli fossero un unico distretto. È sbagliato accentrare tante funzioni, indebolendo gli uffici periferici dice Giuseppe Nolè, Cisl nazionale di settore Al ministero abbiamo rappresentato lesigenza di mantenere una presenza capillare sui territori ma non ci hanno ascoltato. Adesso perfino dichiarare un bene vincolato sarà esclusiva di un ufficio ministeriale, dove convergeranno le richieste da tutta Italia. Laccentramento di certe funzioni può essere nellottica di rimediare alla carenza di personale e magari riportare a coerenza di visione certi eccessi di qualche direttore sui prestiti delle opere, riflette Paola Marini, ex direttrice delle Galliere e ora consulente a titolo gratuito. Mi preoccupa di più leventuale abolizione dei consigli di amministrazione dei musei autonomi dice Cosè un museo autonomo senza Cda? Bisognerebbe attendere qualche chiarimento.



news

09-11-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 9 NOVEMBRE 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news