LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Ca Corniani. Umanesimo e produzioni sostenibili: il nuovo volto della storica tenuta agricola
Andrea Rossi Tonon
Corriere del Veneto 26/6/2019

Un tetto dorato per chi viene da Nord, una didascalia al cielo per chi proviene da Est e unenfilade di ritratti scultorei per chi giunge da Ovest. I tre confini di Ca Corniani, la storica tenuta di 1770 ettari che si estende nellentroterra di Caorle acquistata da Assicurazioni Generali nel 1851, da ieri definiscono attraverso le opere darte di Alberto Garutti un limite tra territorio pubblico e privato. Ciascuna delle Tre soglie firmate dal celebre artista lecchese, storico esponente dellArte Pubblica e già titolare della cattedra di Pittura allAccademia di Belle Arti di Brera a Milano, valorizza lintero complesso di Ca Corniani connettendo la sua storia con una produzione agricola allavanguardia.

Anticipando di 70 anni le bonifiche di Stato larea venne convertita da palude a terreni coltivabili creando occasioni di vita per migliaia braccianti e facendolo poi di nuovo dopo la Seconda Guerra Mondiale, quando vi vennero a vivere in più di tremila. Oggi Ca Corniani è unazienda agricola moderna in cui le coltivazioni sono gestite attraverso stazioni agrometeorologiche, sistemi predittivi a supporto delle decisioni e mappature digitali delle tenute. Una nuova era resa possibile dal processo di sviluppo di Genagricola, la holding alimentare di Generali Italia che, con 23 aziende in Italia, combina tecniche agricole allavanguardia con azioni mirate per la valorizzazione del territorio in chiave multifunzionale.

Una grande area riqualificata nel rispetto del suo passato in cui i viaggiatori vengono accolti a Nord dal grande tetto dorato collocato in cima a una barchessa abbandonata e composto da piccole piramidi di alluminio che in base allinclinazione dei raggi solari che le colpiscono restituiscono un effetto e un colore diverso. Un risultato fiabesco spiega Garutti per un luogo che diventa scrigno di storie di vita. A Est si trova invece una grande scritta a led allestita su una struttura metallica: Queste luci vibreranno quando in Italia un fulmine cadrà durante i temporali. Questopera è dedicata a chi passando di qui penserà al cielo. Unopera alla vera opera: Linstallazione è in realtà una didascalia al cielo spiega ancora Garutti -, che qui è bellissimo e tanto. Infine a Ovest cinque ritratti scultorei, tre cavalli e due cani, in resina acrilica e polvere bianca di marmo. Sono i cavalli e i cani di Renzo, il contadino di Ca Cornari, lultimo affittuario riprende Garutti -. Animali che vivono nel podere e che sono i custodi di questo luogo. Tre opere darte che completano il progetto di recupero della tenuta che comprende tre ettari di nuovi boschetti, sette chilometri di filari arborei e cinque di strisce di impollinazione per incentivare la riproduzione delle api, lintroduzione di 32 chilometri di piste ciclo-pedonali per connettere Ca Corniani con il territorio, una ciclostazione e diverse aree di sosta attrezzate.

Il progetto di riqualificazione rende oggi Ca Corniani il simbolo di una campagna rinnovata, in grado di offrire benefici per la collettività e di attrarre anche i milioni di turisti che visitano le nostre spiagge, con lo sviluppo di nuove infrastrutture paesaggistiche, con la valorizzazione culturale, naturalistica e funzionale dellintera proprietà sottolinea il presidente di Genagricola Giancarlo Fancel -. Con questa nuova chiave di lettura i 1.770 ettari di Ca Corniani ritornano alla comunità, per incrementare il benessere complessivo dellintero territorio e delle sue persone, attraverso una crescita intelligente e sostenibile.

Venerdì alle 18.30 nello spazio accanto alla cantina storica sarà presentato il progetto con visita alla tenuta, agli allestimenti multimediali che raccontano la storia di Ca Corniani e alla mostra fotografica curata da Alinari.



news

18-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 agosto 2019

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

Archivio news