LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Venezia. Furto dei gioielli al Ducale, patteggia mezza banda
A. Zo.
Corriere del Veneto 28/6/2019

Udienza tra due settimane, ipotesi tre anni per Tomic

VENEZIA. Mancano due settimane alla prima udienza e già metà della banda è pronta a patteggiare, compreso il capo Vinko Tomic. Il 12 luglio, di fronte al giudice Enrico Ciampaglia, si aprirà il processo ai protagonisti del clamoroso furto di palazzo Ducale avvenuto il 3 gennaio 2018, quando vennero sottratti dalla teca 154 un paio di orecchini e una spilla di platino della collezione Al Thani, nel corso di una mostra sui tesori del Maharaja. A novembre, sulla base delle indagini della squadra mobile di Venezia coordinate dal pm Raffaele Incardona, il gip David Calabria aveva ordinato larresto di sei persone: il 61enne croato Vinko Tomic, ritenuto il capo; i connazionali Zvonko Grgic, Zelimir Grbavec e Vladimir Durkin; infine i serbi Dragan Mladenovic che era stato preso al confine tra Croazia e Serbia, in seguito autore di una clamorosa evasione dagli uffici della polizia di frontiera per essere poi (pare) arrestato di nuovo nel suo paese e Goran Perovic, mai trovato e dunque tuttora latitante.

Grgic, con gli avvocati Marina Ottaviani e Claudia De Martin, è stato il primo a fare il passo: ieri mattina ha formalmente depositato unistanza di patteggiamento a 2 anni e 3 mesi, lui che è accusato di aver preso parte non al furto del 3 gennaio, ma ai due tentativi dei giorni precedenti, che forse servivano anche per prendere le misure. La stessa posizione ce lha anche Durkin e infatti anche il suo legale sta valutando cosa fare. Trattative avanzate tra il pm Giovanni Gasparini, che ha ereditato il fascicolo, e lavvocato romano Alessandro De Angelis, sono in corso anche per Tomic e Mladenovic. Per loro però si parla di una pena più elevata, intorno ai tre anni, visto che Tomic è colui che ha materialmente aperto la teca e preso i gioielli, ripreso a volto scoperto dalle telecamere di sorveglianza, mentre il connazionale ha fatto da palo, coprendone la fuga. I gioielli sono stati poi consegnati a Perovic: i primi due sono corsi verso piazzale Roma dove sono stati raccolti da Grbavec in auto, mentre il terzo pare abbia preso il treno. Se i ladri sono stati trovati, per i gioielli si tratta di una missione impossibile. Lo sceicco è stato già risarcito dallassicurazione con oltre 8 milioni.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news