LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Firenze. L'Accademia, Bonisoli e un doppio errore
Lorenzo Casini*
Corriere Fiorentino 29/6/2019

* Lorenzo Casini Professore ordinario di diritto amministrativo nella Scuola IMT Alti studi di Lucca

Caro direttore,il tribolato processo di riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac) non si ferma. Proseguono annunci, smentite e contro smentite.

Si anticipano decisioni prima di averle scritte, si negano quelle già approvate. È un procedere che ricorda quegli scultori redarguiti dal Vasari perché, per la fretta a lavorarebucano il sasso da principio, et levano la pietra dinanzi, et di dietro, risolutamente, sicché poi si scoprono troppo tardi errori cui non si può rimediare se non vi si mettono pezzi commessi.

Lultima minaccia di scalpellata riguarda Firenze ed è dopo la scelta irragionevole di cancellare lautonomia della Galleria dellAccademia la possibile assegnazione di questo museo alle Gallerie degli Uffizi, dichiarata alla stampa, ma non ancora prevista da alcun provvedimento. Questo giornale ha già chiarito perché è sbagliato sopprimere, dopo appena tre anni e mezzo, una istituzione faticosamente messa in piedi dal nuovo direttore e da tutto il Mibac, anche visto il successo dei risultati ottenuti. Si prospetta ora un secondo errore: trasferire lAccademia e le sue risorse circa 13 milioni di euro previsti nel 2019, di cui 10 milioni da biglietti a uno dei musei più ricchi dItalia, gli Uffizi (bilancio oramai vicino ai 30 milioni di euro).

È un secondo errore perché, se si declassa lAccademia (primo errore), la scelta meno dolorosa dovrebbe essere quella di assegnarla al Polo museale della Toscana, ossia lufficio del ministero che cura i numerosi luoghi della cultura statali della regione. Il polo che diverrà direzione territoriale? non ha autonomia contabile come gli istituti speciali, ma ha una contabilità ordinaria dove sono accreditati ogni anno da Roma solo 4 milioni di euro per spese di funzionamento (a cui si aggiungono specifici finanziamenti, ma destinati a progetti speciali).

Gli accreditamenti non sono regolari, ma grazie agli accorgimenti adottati nel periodo 2015-2017 sono almeno diventati un po più celeri. Affidare lAccademia al polo vorrebbe dire dare a questultimo almeno l80 per cento di quei 10-13 milioni, triplicando le risorse destinate ai luoghi della cultura statali in Toscana. Ovvio che una parte di quel denaro dovrebbe tornare allAccademia, ma, così facendo, il polo avrebbe una maggiore capacità di programmazione degli interventi (e il consuntivo 2018 dellAccademia riporta circa 4 milioni di avanzo). Sarebbe questa la stessa logica già adottata dal Mibac in altre regioni, come Lazio e Lombardia, dove sono rispettivamente Castel SantAngelo e il Cenacolo vinciano a svolgere il ruolo di cassaforte per i poli museali regionali cui appartengono.

Ma non sarà così, pare. Non solo lAccademia perderà purtroppo lautonomia, ma ciò accadrà per sostenere non i musei statali della Toscana, né il Bargello, museo splendido che pure di risorse aggiuntive avrebbe bisogno. Sarà invece regalata agli Uffizi: se così fosse, l80 per cento delle risorse resterebbero lì e non vi sarebbe possibilità di spenderle per altri musei toscani, come accadrebbe se tutto confluisse nel polo regionale. Sempre che non siano gli uffici centrali del ministero a decidere di prendere quelle risorse dal nuovo gigantesco istituto autonomo Uffizi più Accademia, secondo un meccanismo, praticato fino al 2013, a scapito di Pompei o del Colosseo. Né va tralasciato il lungo lavoro amministrativo che sarebbe necessario per chiudere i conti dellAccademia: se sono serviti anni solo per spacchettare il bilancio del vecchio polo museale di Firenze tra 3 istituti autonomi e il polo regionale, perché adesso ricominciare da capo?

Un gran pasticcio, che conferma la leggerezza con cui si sta procedendo alla riorganizzazione del Ministero, tra decisioni frettolose, errori ripetuti e aggiunta di pezzi commessi.



news

18-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news