LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Milano. Aree vincolate. I 5 Stelle: Abbiamo visioni diverse della città. Il verde va difeso
Pierpaolo Lio
Corriere della Sera - Milano 2/7/2019

Lalleanza tra movimento e comitati di zona

Per gli avversari sono il fronte del no: lostacolo a ogni possibilità di sviluppo, un freno ai progetti di prolungare il momento magico che Milano sta vivendo. È lalleanza stretta dal Movimento Cinque Stelle con unampia parte della nebulosa di comitati spuntati un po in ogni angolo e alcune associazioni. Unasse che però rifiuta letichetta di oppositori del progresso. Noi non siamo contrari a nulla a prescindere, ribatte Gianluca Corrado, ex candidato sindaco pentastellato e oggi capogruppo dei grillini a Palazzo Marino: La verità è che abbiamo però una visione della città che è diametralmente diversa da chi solo a parole si dichiara ambientalista.

La prima linea di questa battaglia oggi si combatte lungo una trincea immaginaria che parte dal Quartiere Triennale 8, passa per piazza dArmi e arriva fino alla palazzina ex chimici a Rogoredo. Sono tutte e tre aree su cui sono da poco planati altrettanti vincoli del ministero dei Beni culturali guidato dal cinque stelle Alberto Bonisoli. Non sono vincoli punitivi nei confronti di unamministrazione di colore politico diverso chiarisce Corrado ma aree che rappresentano alcune nostre storiche battaglie, portate avanti fin dalle origini del Movimento, per la tutela del territorio e per uno sviluppo ecosostenibile della città, che se vuole essere europea devesserlo anche sotto questo punto di vista. E poi, il consigliere comunale grillino esclude che larma del vincolo davvero blocchi i progetti urbanistici in corso. Basta guardare a quanto successo al giardino dei Giusti al Monte Stelle ricorda dove il vincolo non mi pare abbia mandato allaria il progetto. Sono bastate solo alcune piccole modifiche.

È diverso il discorso su piazza dArmi, dove il comitato di cittadini della zona festeggia lo stop alla colata di cemento che pensavano di riversare su unoasi naturale che andrebbe invece preservata, dice Graziano Galli, tra i fondatori del gruppo: Non abbiamo fermato la realizzazione di un parco, ma gli interessi dei privati su unarea pubblica. Abbiamo evitato che venissero costruite decine di torri. Per noi la questione è semplice è la sintesi di Corrado : il verde deve restare verde. Semmai la priorità dovrebbe essere quella di rigenerare le tante aree oggi abbandonate, senza nuovo consumo di suolo.

E per il futuro? I timori dellamministrazione comunale ora si concentrano sui lavori in programma in vista delle Olimpiadi invernali del 2026. Non ci sono rischi, rassicura ancora il portavoce dei Cinque Stelle a Palazzo Marino. Le aree interessate sono fuori da ogni vincolo e noi non siamo contrari ai grandi eventi, vogliamo solo che vengano fatti senza che il costo da pagare sia lillegalità e infiltrazioni della criminalità organizzata.



news

03-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 3 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

Archivio news