LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Maxi sanzioni per chi imbratta i monumenti
Clarida Salvatori
Corriere della Sera - Roma 9/7/2019

Nasoni e fontane storiche. I monumenti di pregio, le aree verdi e le ville. C’è anche la tutela di tutto questo nel nuovo Regolamento di polizia urbana, approvato ieri con una delibera della giunta comunale e subito applicabile, oltre alla definizione delle sanzioni per chi non rispetta le regole.

In questi giorni di grande afa infatti molti turisti pensano bene di trovare refrigerio mettendo i piedi a mollo nella Barcaccia di piazza di Spagna o nella fontana dei Quattro Fiumi di piazza Navona, ignorando, o semplicemente non dando importanza al fatto che siano opere seicentesche, realizzate dal grande scultore Gian Lorenzo Bernini. Chissà che magari, da oggi, sapere che quel gesto noncurante e maleducato potrebbe costargli una multa che va dai 160 ai 450 euro (a seconda della gravità della violazione), non sia un deterrente?

Stesso discorso per chi, pensando di poter riportare a casa un souvenir speciale o di rendere indelebile il suo passaggio nella Capitale, stacca frammenti di Colosseo o incide le sue iniziali sui muri dell’Anfiteatro Flavio, credendo di poter restare impunito: nell’arco degli ultimi due anni sono stati quaranta i denunciati (tutti turisti) dalle forze dell’ordine. Anche per loro si preannunciano tempi difficili, dal momento che il nuovo regolamento fissa una sanzione amministrativa minima di 400 euro per i trasgressori.

Addio poi alle ordinanze temporanee antialcol nelle strade e nelle piazze della movida: per la prima volta infatti il regolamento incorpora limiti orari per la somministrazione, la vendita ed il consumo di bevande alcoliche all’aperto (anche in questo caso le sanzioni variano dai 160 ai 400 euro). Punibili infine comportamenti contrari ai principi basilari del decoro, bivacchi, vendita abusiva di merci, apposizioni non autorizzate di manifesti e adesivi su mezzi pubblici e segnaletica stradale.

«Dopo settanta anni di attesa, abbiamo approvato un nuovo Regolamento di polizia urbana che rappresenta uno strumento completo ed efficace per la tutela e il decoro della città e per la sicurezza dei cittadini», ha sottolineato la sindaca Virginia Raggi. «Abbiamo superato la fase delle ordinanze, con misure innovative e moderne. Con quest’ultimo tassello l’intero apparato sanzionatorio diventa immediatamente applicabile».

Oltre alle multe, ulteriore mezzo di contrasto ai comportamenti lesivi del decoro nella Capitale, contenuto nel neonato regolamento di polizia, è il Daspo urbano: una misura, finora utilizzata dalle forze dell’ordine sopratutto per allontanare dalle stazioni e dagli obiettivi sensibili persone ritenute pericolose e «indesiderate», ma che da oggi permette alle autorità anche di allontanare da Roma chi si rende colpevole di gravi violazioni.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news