LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Ravenna. Italia Nostra e Legambiente: lettere a Forestale e Ministero Beni Culturali per salvare il teatro all’aperto
Ravenna notizie, 12/07/2019

Italia Nostra e Legambiente hanno segnalato, in una lettera al Gruppo Carabinieri Forestale di Ravenna, l’impatto derivante dall’ampliamento del supermercato Conad all’interno dell’Arena Borghesi.

In particolare, sono due i fatti posti in evidenza: a cominciare dall’abbattimento di tre imponenti tigli che dominano l’attuale ampio spazio alberato che separa la platea dal confinante supermercato. Tre esemplari di circa 30 metri di altezza e con circonferenze comprese tra 2 e 2,70 metri.

Inoltre è stato segnalato il caso dello spostamento del grande tasso centenario, previsto dal progetto di espansione del supermercato, un intervento assai rischioso per la conservazione di un albero di tali dimensioni e rarità.

“Gli alberi non sono come le merci di un supermercato, che si possono spostare da uno scaffale all’altro – hanno sottolineato le due associazioni -.

In un’altra lettera, indirizzata al Ministero dei Beni Culturali, le associazioni hanno evidenziato i problemi legati all’alterazione del paesaggio storico dell’Arena e il suo rapporto con l’ottocentesco viale Stradone.
“Una continuità paesaggistica tra Arena e viale Stradone ben evidente, formata dall’ampio spazio alberato che sarà cancellato dall’ampliamento del supermercato; una perdita che non è sostituibile con la fila di alberi ripiantati a ridosso del nuovo muro di confine – dichiarano Italia Nostra e Legambiente -. Il tema centrale della segnalazione al Ministero è il collegamento tra i caratteri dell’Arena Borghesi e quanto previsto dall’articolo 10 del Codice dei Beni Culturali del 2004, che indica tra i tipi di luoghi essenziali per la qualità della città storica “le pubbliche piazze, vie, strade, e altri spazi aperti urbani di interesse artistico o storico”. I caratteri storici e culturali dell’Arena Borghesi hanno una documentata rispondenza nel contenuto di questo articolo del Codice”.

“L’Arena Borghesi è un teatro all’aperto raro, per la persistenza (dal 1895) di un luogo organico al contesto di un viale dell’Ottocento – proseguono le due associazioni – è uno “ spazio aperto urbano di interesse storico ” in relazione all’urbanistica, al paesaggio e allo spettacolo. L’espansione del supermercato invece va ad alterare la relazione dell’Arena Borghesi col viale, oltre a stravolgere ulteriormente il “rapporto dimensionale con il tessuto storico circostante” come già indicato dal Piano Regolatore del 1996-98 a proposito dell’attuale edificio commerciale, costruito nel 1981, definito “incongruo e fuori contesto”.

Concludono Italia Nostra e Legambiente: “nella lettera al Ministero dei Beni Culturali è stato specificato che l’Arena Borghesi è priva di vincoli a causa di una vecchia nota del 1997, in cui lo stesso Ministero, la definì “immobile privo di interesse storico-artistico”, limitandosi a considerare i soli edifici. Un parere di tipo architettonico ovvio, che però, dopo 22 anni, alla luce dell’evoluzione culturale espressa dal Codice dei beni culturali e del paesaggio (del 2004), e dei nuovi documenti storici prodotti, appare del tutto anacronistico e privo di senso”.

https://www.ravennanotizie.it/ambiente/2019/07/12/italia-nostra-e-legambiente-lettere-a-forestale-e-ministero-beni-culturali-per-salvare-il-teatro-allaperto/


news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news