LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Furto a Palazzo Ducale, i Lloyds parte civile. La banda segue Vinko
Alberto Zorzi
Corriere del Veneto 13/7/2019

Tomic fa retromarcia: non patteggio. Console in aula

VENEZIA. Per colpa loro hanno dovuto sborsare più di 8 milioni di dollari. Ma i Lloyd's di Londra non intendono farla passare liscia alla banda che il 3 gennaio 2018 mise a segno il clamoroso furto di gioielli alla mostra dei tesori del Maharaja, organizzata dalla Fondazione Al Thani a Palazzo Ducale. Ieri mattina, in apertura del processo ai sei presunti ladri, la nota compagnia ha presentato con gli avvocati Sabrina Bacchin e Alessandro Giorgetti la richiesta di costituzione di parte civile: la spilla e gli orecchini rubati, pagati circa 3 milioni di euro, erano infatti coperti con una polizza della Oman Insurance, che si era poi riassicurata con i Lloyds, i quali alla fine hanno liquidato la proprietà. Il giudice Enrico Ciampaglia si è riservato la decisione sullammissione, rinviando a venerdì prossimo: entro quel giorno la compagnia dovrà depositare la traduzione degli atti già presentati ieri, altrimenti si slitterà a settembre.

Quello sui Lloyds è stato lunico vero scontro di ieri, visto che le difese ne avevano chiesto lestromissione proprio per il mancato rispetto della norma che prevede luso della lingua italiana. Per il resto si sono iniziate a scoprire le carte delle strategie difensive, che verranno però formalizzate più avanti. Dei sei imputati, due hanno confermato la volontà di patteggiare: i croati Vladimir Durkin, con lavvocato Marta Monticello, e Zvonko Grgic, difeso da Claudia De Martin e Marina Ottaviani, hanno concordato con il pm Giovanni Gasparini una pena di 2 anni e 3 mesi, loro che hanno partecipato alle due prove dei giorni precedenti, ma non al colpo riuscito. Il resto della banda invece vuole fare come Vinko. Vinko è Tomic, il capo, 60enne croato con un passato nelle pink panthers (un maxi-gruppo di ladri specializzati in colpi milionari), luomo che ha aperto la teca e preso i preziosi. Il suo avvocato Alessandro De Angelis aveva avviato una trattativa con il pm, che lui ha stoppato: Non patteggio, ha detto. Ha questo punto non lo faranno nemmeno laltro cliente di De Angelis, Dragan Mladenovic, che in Italia non è mai arrivato perché è scappato dalla polizia di frontiera croata ed è riparato nella sua Serbia; e neppure Zelimir Grbavec, difeso da Giorgio Pietramala e Stefania Pattarello. Per tutti loro si preannuncia dunque il rito abbreviato e il conseguente sconto di un terzo della pena. Il sesto imputato è invece Goran Perovic, colui che, dopo i passaggi di mano, è scappato con i gioielli: è stato dichiarato latitante, anche se ieri il suo avvocato dufficio Valentina Valenti ha contestato questo status , difendo che potrebbe non essere a conoscenza del procedimento.

Su richiesta dello stesso Tomic, ieri in aula era presente anche Nela Srsen, console della Croazia a Padova, per vigilare sulla correttezza del processo. Il giudice ha inoltre revocato, dopo quasi 7 mesi a Santa Maria Maggiore, il divieto di incontro tra di loro.



news

03-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 3 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

Archivio news