LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Firenze. La conferma del soprintendente. Per Pessina altri tre anni:centralismo? Lavorerò insieme a Schmidt e Casciu
C.D.
Corriere Fiorentino 15/8/2019

La nomina è arrivata qualche giorno fa, ma la conferma è di ieri. Andrea Pessina resta a capo della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di Firenze Prato e Pistoia per altri tre anni, e riceve lincarico ad interim fino a febbraio anche per le province di Siena, Arezzo e Grosseto.

La nomina, arrivata da Roma e firmata dal capo della Direzione generale Arte e Architettura Contemporanee e Periferie Urbane Federica Galloni, era attesa da tempo da giugno il soprintendente era in prorogatio e ovviamente è una notizia che fa sorridere Pessina, il quale ha già messo in campo una serie di azioni per affrontare lincarico anche alla luce della nuova riforma Bonisoli. Ho avuto comunicazione della riconferma qualche giorno fa spiega e mi sono mosso di conseguenza per interpretare il mio ruolo secondo le novità della riforma. Qualcosa cambierà. Laspetto più rilevante riguarda la decisione sui beni da vincolare. Al livello periferico, nelle soprintendenze e nelle segreterie regionali noi daremo dei pareri che dovremo condividere con Roma. Credo si tratti di una decisione nata dallesigenza di armonizzare i criteri di scelta sul territorio nazionale per la quale il ministro ha in mente di aumentare gli organici al livello centrale. Ma non basta, Pessina dopo aver letto la circolare firmata dal segretario generale del ministero dei Beni culturali Giovanni Panebianco del 24 luglio scorso quella che blocca la possibilità di qualsiasi lavoro e intervento, anche di manutenzione, senza un ok delle Soprintendenze ha già fatto una riunione con il direttore degli Uffizi Eike Schmidt e il direttore del Polo regionale della Toscana (oggi Direzione territoriale della Toscana) per trovare un accordo in grado di snellire le procedure.

Sia con Schmidt che con Casciu abbiamo sempre lavorato in armonia e accordo spiega Pessina penso ai lavori sui Nuovi Uffizi su cui cè sempre stata la supervisione delle soprintendenze e su cui non abbiamo mai avuto problemi. Per il futuro abbiamo stabilito che ci incontreremo con appuntamenti a cadenza fissa. Si tratterà di tavoli di lavoro durante i quali sarà chiesto ai dirigenti di portare a conoscenza della soprintendenza magari non solo un singolo intervento, ma un pacchetto di richieste che saranno analizzate insieme e poi autorizzate. Questo dovrebbe rendere la procedura più veloce e non intralciare il lavoro di nessuno.

I diretti interessati, Eike Schmidt da un lato e Stefano Casciu dallaltra, per il momento preferiscono non rilasciare dichiarazioni né su questo né su come sta procedendo la riforma. Lunica cosa certa è che domani Schmidt dovrebbe incontrare ancora il ministro Alberto Bonisoli: entrambi sono stati invitati dal Comune di Siena a vedere il Palio dellAssunta. Chissà che non decidano qualcosa.



news

03-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 3 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

Archivio news