LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Veneto. Polo Museale. Tutti contro il blitz dagosto
Fiorella Girardo
Corriere del Veneto 17/8/2019

Dal mondo della cultura ma anche dalla senatrice veneziana Orietta Vanin, membro della Commissione Cultura che milita nel M5s con il ministro Alberto Bonisoli una valanga di critiche per l'addio al Polo Museale di Venezia.

Accorpato alla Lombardia, critiche dalla cultura. Anche Vanin (M5s) contro Bonisoli: perde il territorio

Venezia. Fra cinque giorni il Polo museale del Veneto (che attualmente gestisce 15 siti museali in tutta la regione) non esisterà più. Al suo posto nascerà la Direzione territoriale delle reti museali di Lombardia e Veneto, un colosso da 29 musei (11 lombardi e 18 veneti, dalla Laguna a Sondrio passando per Bolzano) frutto della riforma voluta dal ministro dei Beni Culturali Alberto Bonisoli.

Lo scorso 13 agosto, con un blitz ferragostano, il responsabile del Mibac ha firmato il decreto di riorganizzazione del patrimonio museale nazionale, cancellando gran parte della riforma Franceschini di soli 4 anni fa. E sebbene a Roma si vociferi che la sede della nuova istituzione sarà a Venezia, la brezza estiva sta montando le polemiche lagunari. Superato lo sconcerto iniziale, ora ci si interroga sul significato di un cambiamento repentino (sicuramente accelerato dalla possibile crisi) che ha di fatto bypassato il territorio.

La riorganizzazione, infatti, accorpa regioni e patrimonio culturale molto diverse fra loro, ma soprattutto riduce e a volte cancella - lautonomia faticosamente conquistata con la riforma precedente, riportando a Roma finanziamenti e potere decisionale.

Lallarme è partito prima in ambito sindacale, dove si paventa la privatizzazione per la facoltà che viene data alla Direzione Generale Musei leggi Giovanni Panebianco, segretario generale plenipotenziario e, a sentire alcuni rumors, vero autore della riforma - di favorire la nascita di nuove fondazioni museali che gestiscano i musei statali.

A poco è servita la dichiarazione su Facebook dello stesso Bonisoli con cui rassicura che i musei rimarranno sotto la gestione diretta dello Stato, più moderna, efficiente e semplificata, con una distribuzione più equa delle risorse. Laffondo alla riforma arriva dal suo stesso partito. È Orietta Vanin, membro pentastellato della Commissione cultura in Senato, a chiedere spiegazioni al Ministro su alcune aspettative non accolte. Avevamo domandato listituzione della Soprintendenza del mare di cui non si è saputo più nulla spiega Vanin-, lunedì saremo a Roma e sentiremo quali sono le comunicazioni in merito. Quello stesso giorno, infatti, Bonisoli dovrebbe firmare i decreti attuativi che permetteranno la realizzazione della riorganizzazione.

Non entro nel merito della riforma, ma laccorpamento Lombardia e Veneto sarà di difficile attuazione. Un territorio così ampio e così diverso per storia e patrimonio prosegue la senatrice - sarà complesso da governare. Inoltre, verrà a mancare quellattenzione al locale che è necessaria ai beni culturali.

Anche il Pd veneziano lamenta un progetto confuso e senza logica, che crea problemi alla gestione del patrimonio, come dichiara il deputato Nicola Pellicani, che si riserva di presentare uninterrogazione la prossima settimana. Bisognerà aspettare il 28 agosto, invece, perché se ne parli a Palazzo Ferro-Fini.

Il leghista Alberto Villanova, a capo della Commissione cultura del Consiglio Regionale del Veneto, inserirà la questione allordine del giorno. Centralizzazione e burocratizzazione sono le parole che invece ricorrono tra gli esperti del mondo culturale.

Da Franco Miracco, storico dellarte, che bolla la riforma quale esempio di come si sgoverna un patrimonio, per finire con Ilaria Borletti Buitoni, già sottosegretario al Mibac con Franceschini, che definisce quantomeno curiosa la scelta del blitz per una riforma complessa che ha bisogno del consenso di tutti per essere sostenuta.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news