LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Lecce. Il direttore Luigi De Luca: Rivendico la scelta in attesa di mostrare la nuova collezione
A. D. R.
Corriere del Mezzogiorno - Puglia 18/8/2019

LECCE. Il Castromediano deve essere un cantiere e vuole continuare ad esserlo per molto tempo ancora, è una scelta che rivendico come direttore del museo: lassunto serve al direttore del Polo biblio-museale di Lecce, Luigi De Luca, per reclamare la giustezza della sua scelta preordinata al modello di un contenitore culturale work in progress. È su questo concetto che si basa il nuovo corso del Museo Sigismondo Castromediano. Luigi De Luca lo spiega, tra le altre cose, in una lunga lettera, dopo il clamore suscitato dal reportage del Corriere del Mezzogiorno che dà conto di un museo spoglio, privo di contenuti, se si eccettua un frammento di colonna messapica e poco, davvero poco altro nei 5 mila metri quadrati del più antico museo della Puglia.

Ma per il direttore De Luca è riduttivo pensare che un museo che attende di vedere la propria collezione archeologica e storico-artistica allestita, sia considerato un museo vuoto, come se un museo fosse un mero contenitore o, peggio ancora, un deposito di oggetti. Non solo: Questo approccio innovativo è stato anche considerato da importanti riviste darte nazionali, tra cui Artribune, Atp diary e Exibart. Peccato, però, che il direttore non abbia visto le facce dei visitatori increduli davanti alla nudità delle gallerie, agli espositori vuoti. E peccato che, in attesa dellallestimento definitivo, si tenga aperto, illuminato e climatizzato uno spazio enorme in cui lutente è smarrito alla ricerca del patrimonio di cultura che si aspettava di trovare e che invece non cè. E se quel che si vede è il modello avanguardista cui ci si ispira, cosa sono allora la Tate Modern di Londra o il Guggenheim Museum di New York, dove centinaia di opere si susseguono negli spazi senza soluzione di continuità, senza che si percepisca il benché minimo senso di desolazione. Ma tentè. Il Museo Castromediano di Lecce, gestito da anni dalla Provincia, era in condizioni critiche spiega ancora De Luca - e poco frequentato. Anche per questa ragione, comune a tante altre strutture delle province pugliesi, il presidente Michele Emiliano decise, al momento del riparto delle competenze con le Province a seguito della riforma Del Rio, di assumere in capo alla Regione le competenze in materia di cultura e beni culturali delle Province stesse. Grazie al lavoro dellassessora Loredana Capone, la giunta decise inoltre di istituire i Poli biblio-museali della Puglia, per salvare un immenso patrimonio di biblioteche e di musei che le Province non avevano più le risorse per gestire. Ma se è un fatto che la politica ha voluto tutto ciò, è un fatto anche il silenzio assordante di quella stessa politica davanti alle critiche di cittadini, visitatori, associazioni, intellettuali. Tantè vero che lassessora Capone, invitata a commentare il caso Castromediano, ha passato la palla a De Luca. Naturalmente cè ancora tanto da fare, soprattutto sotto il profilo della formazione del personale attualmente in servizio allaccoglienza e dellimplementazione delle risorse umane, afferma Luigi De Luca. Quel personale paziente, disponibile, cortese cui i visitatori consegnano le loro lagnanze e che, paradossalmente, sembra quasi stia diventando un capro espiatorio.



news

17-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 17 settembre 2019

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news