LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Biblioteca musicale Franchi, il «marchio» del ministero
Massimo Tedeschi
Corriere della Sera - Brescia 21/8/2019

Riconosciuto l’«eccezionale interesse culturale»

Un giacimento prezioso, lo specchio della cultura musicale italiana dell’Ottocento, in cui sovrabbondano le pepite preziose: l’unica copia del melodramma «La Virtù trionfante dell’Odio e dell’Amore» di Alessandro Scarlatti, l’abbozzo del melodramma «Giuffredi o gli scacciati» di Antonio Bazzini, lo spartito delle «Sonate per violino e basso continuo op. 5» di Arcangelo Corelli.

La Biblioteca Musicale Franchi, custodita amorevolmente da Elena Franchi e materialmente depositata oggi a Milano, è una miniera preziosa per musicisti e studiosi di storia della musica. A certificarlo non sono solo gli appassionati ma, da pochi giorni, anche il ministero per i Beni e le attività culturali che attraverso la Soprintendenza archivistica e bibliografica della Lombardia ha apposto il proprio vincolo su questo archivio. Per effetto del decreto il fondo, riconosciuto «di eccezionale interesse culturale», non può essere smembrato nè uscire dall’Italia, e al contrario dev’essere accessibile agli studiosi che ne faranno richiesta alla Sovrintendenza. Il loro lavoro sarà semplificato dal fatto che Elena Franchi in questi anni ha digitalizzato gran parte del materiale e soprattutto l’ha catalogato: opera imponente, trattandosi di 2500 stampe, 400 spartiti d’opera e 500 manoscritti, oltre a 209 lettere fra Antonio Bazzini e Gaetano Franchi. A riunire questi documenti è stata la famiglia Franchi (che fece fortuna ai primi dell’Ottocento grazie alla bachicoltura) a partire dal capostipite Attilio (1801-1855) passando per cinque dei suoi numerosi figli, e in particolare Gaetano (1832-1892). I Franchi non solo promuovevano esecuzioni di musica da camera, ma intrecciavano rapporti con i grandi musicisti italiani dell’epoca e raccoglievano spartiti manoscritti e a stampa. «La Biblioteca Franchi — argomenta il ministero — rappresenta un pregevole esempio di biblioteca musicale che coniuga l’origine strettamente domestica legata alla passione familiare per la musica e la capacità esecutiva dei suoi primi proprietari, con l’attenzione nel tempo, attraverso quattro generazioni, alla conservazione e tutela di materiale che, nato per l’uso pratico, è diventato documento storico e strumento di ricerca».

Un tesoro in più di origine bresciana: onore a chi l’ha costruito e a chi l’ha custodito.



news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news