LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Mantova dall’alto, un ascensore sulla Torre del Gabbia
Giovanni Bernardi
Corriere della Sera - Milano 25/8/2019

Quasi ultimati i lavori di ristrutturazione. L’edificio del 1200 per la prima volta verrà aperto al pubblico


Mantova Per la prima volta nella sua storia la Torre del Gabbia, edificio risalente al 1200 che si innalza in via Cavour affacciandosi su piazza Sordello, il cuore della città, apre le porte al pubblico. Prevista per fine anno, sarà un’apertura spettacolare: si potrà salire i 55 metri della torre da dove si godrà di una vista spettacolare su tutta Mantova. Nelle giornate più limpide lo sguardo raggiungerà il lago di Garda con un effetto inedito e mozzafiato.

I lavori, iniziati nel 2016, stanno infatti per concludersi. Solamente un paio di giorni fa, dopo circa due anni e mezzo, è stata rimossa l’imponente impalcatura e ora è in fase di installazione l’elevatore, un’ascensore che consentirà a chiunque di raggiungere la sommità della torre, da dove godere del panorama sottostante. Un duplice scopo, quindi: l’apertura al pubblico, per la prima volta, di uno storico edificio che viene così donato ai cittadini di Mantova, e un’ulteriore offerta turistica di sicuro impatto per le migliaia di visitatori che ogni anno scelgono come meta la città dei Gonzaga. «Siamo davvero soddisfatti di questo progetto — afferma il sindaco Mattia Palazzi —. Andiamo ad offrire a chiunque, dal bambino al nonno, la possibilità di visitare la torre e di godere del panorama visibile dal punto più alto della città. Una costruzione quasi millenaria che mai prima d’ora era stata aperta al pubblico, un risultato eccezionale».

Le pareti dell’elevatore in fase di installazione sono trasparenti e, di conseguenza, durante la salita, sarà possibile ammirare gli affreschi interni e le opere custodite dalla torre che prende il nome da una gabbia fatta costruire nel 1576 dal duca Guglielmo Gonzaga e che trasformò l’edificio in un carcere all’aperto. Nella gabbia sospesa venivano esposti i condannati, anche per lunghi periodi. La salita, al costo di 3 euro, sarà guidata da accompagnatori appositamente formati.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news