LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Firenze. Comune e questore su Santo Spirito. «Pronti ad ascoltare i residenti»
Ivana Zuliani, Mauro Bonciani
Corriere Fiorentino 29/8/2019

Dopo l’appello anti degrado, ieri le celebrazioni di Sant’Agostino. Il priore: «Basta oltraggi»

L’appello dell’Associazione Amici di Santo Spirito a sindaco e questore per azioni concrete contro il degrado che assedia basilica e piazza è echeggiato anche durante la messa che ieri pomeriggio ha chiuso le celebrazioni per Sant’Agostino. E Palazzo Vecchio e Questura sono pronti ad incontrare l’associazione e di residenti. È stato il priore degli Agostiniani, Giuseppe Pagano che nella messa ha dato voce al disagio diffuso del rione e ai tanti commenti sull’appello arrivato martedì attraverso il Corriere Fiorentino dove si sottolineavano «gli oltraggi al luogo sacro», aggiungendo che «non è possibile andare avanti così, occorre fermare il degrado. Sindaco e questore adottino provvedimenti per restituire dignità e sicurezza».

«Non so se avete visto l’articolo del Corriere Fiorentino — ha detto padre Pagno ai fedeli durante la celebrazione — c’erano delle foto non belle, non per la qualità, ma per quello che raffigurano. Speriamo in futuro ne vengano pubblicate di migliori». Dopo la messa i parrocchiani si sono ritrovati per un momento conviviale. Ed è stata l’occasione per commentare l’appello. «Sotto casa mia c’è un club dove fanno musica fino alle tre, suonano i tamburi in piena notte. Andremo dal questore» afferma una residente del quartiere. «Ma poi il bambinello lo avete trovato?», chiede un altro a un frate della comunità agostiniana, riferendosi alla statua di Gesù rubata dal presepe lo scorso Natale. «No, il ragazzo che l’ha rubato ha confessato, ma non l’ha restituito».

L’appello contro il degrado è stato pubblicato sul sito e le pagine social della comunità agostiniana. «C’è tanta condivisione da parte dei fiorentini — afferma padre Pagano — sono contento che gli Amici di Santo Spirito abbiano avuto il coraggio di esporsi, sennò sembra che il degrado sia una “paranoia” di noi frati». Padre Giuseppe ogni mattina quando si alza trova il sagrato e la piazza ricoperti di sudicio: «Non c’è il senso del sacro, non c’è rispetto. L’impressione è che qui si possa fare quello che si vuole. Abbiamo tanto sostegno dalla gente, ma le istituzioni non le capisco», aggiunge. Secondo il priore contro degrado e maleducazione «che feriscono il quartiere ci vorrebbero prevenzione e far rispettare le leggi». «Se non vedremo un miglioramento ci penseremo noi — dice padre Pagano — mettendo, sia pure a malincuore, i cancelli a protezione della chiesa. Dobbiamo trovare i fondi e chiedere i permessi alla Sovrintendenza. Ma a Roma, alla chiesa agostiniana, li hanno messi e per lo stesso motivo».

Palazzo Vecchio, chiamato in causa, risponde con l’assessore alla sicurezza, Andrea Vannucci. «Santo Spirito è sempre oggetto di grandissima attenzione da parte dell’amministrazione. In questi anni è stata completamente rifatta, dal selciato alle aiuole fino alla fontana restituita al suo antico splendore. Sono inoltre state installate telecamere di video sorveglianza — spiega Vannucci — sono stati aumentati i controlli, in sinergia con tutte le istituzioni, a partire dalla prefettura e alle forze di pubblica sicurezza, oltre ai nostri vigili. Vi è stato istituito un security point periodico della municipale e giornalmente la Polizia di Stato pattuglia la piazza e l’intera zona». E aggiunge, aprendo al confronto: «Santo Spirito è un luogo meraviglioso, caro a tutti i fiorentini. L’ impegno congiunto per renderla sempre più bella e vivibile è garantito e ci vede in prima linea. Gli stimoli a fare meglio sono sempre ben accetti: incontrerò molto volentieri e con la necessaria attenzione l’associazione degli Amici di Santo Spirito». E da via Zara, sede della Questura, il questore Armando Nanei afferma: «Siamo come sempre disponibili ad incontrare l’Associazione, certi che l’incontro non potrà essere che proficuo per entrambe le parti».



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news